Londra, il ministro dei trasporti afferma che la Brexit migliora la carenza del personale

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Secondo il segretario ai trasporti Grant Shapps la Brexit non è la causa dell’attuale mancanza di personale specialmente nel settore della logistica. Anzi dichiara che la Brexit migliora la situazione dato che il Regno Unito, avendo il controllo completo delle proprie frontiere, può trovare una soluzione. Inoltre fa notare che gli altri paesi europei si trovano nella stessa situazione, ovvero a suo parere ovunque manca il personale soprattutto nel settore della distribuzone e quindi molti negozi hanno gli scaffali vuoti in tutta Europa.

Ieri BP ha chiuso dei suoi distributori di benzina per mancanza di approvviggiamento di benzina e diesel, altri distributori di benzina potrebbero dover chiudere nei prossimi giorni e ci sono ancora ospedali che non possono fare esami del sangue per mancanza di provette. Ma secondo il ministro questo succede in tutta Europa e quindi la Brexit non c’entra.

Ha anche aggiunto che se proprio necessario potrebbe chiedere al governo di creare dei visti temporanei e non rinnovabili per cittadini europei che vogliono lavorare nella distribuzione. Con i lavori per camionisti che pagano fino a £85mila all’anno questo potrebbe interessare parecchie persone. Non vuole però che diventi una cosa permanente, per il fatto che gli europei verrebbero a lavorare anche per stipendi molto bassi e quindi abbasserebbero gli stipendi anche dei britannici.

Forse mi sbaglio, ma non mi risulta che la situazione sia così critica in Italia o in Francia dove ho amici. L’altro giorno al mio supermercato non c’era frutta o verdura. Nemmeno una cipolla. 14 mila autisti europei se ne sono andati dallo scorso anno e non possono essere rimpiazzati per via della Brexit, questo è un fatto. Inoltre, è bello per un camionista essere pagato £85 mila all’anno senza avere gli immigrati che abbassano gli stipendi, ma qualcuno deve pagare il suo stipendio e questo saremo noi consumatori.

L’intervista qui sotto è piuttosto imbarazzante per chi vorrebbe vederla.

Newsletter

Commenti recenti
Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 36 altri iscritti

Untitled design - 2022-01-17T171118
Un'azienda britannica su tre potrebbe chiudere nel 2022
dinosauri crystal palace
I dinosauri di Crystal Palace sono in via di estinzione!
isola di piel
Offerta di lavoro per re o regina in Cumbria
carta visa
Amazon cambia idea sulle carte di credito VISA nel Regno Unito
Paxton & Whitfield
Paxton & Whitfield, negozio storico di formaggi
letture in inglese
Letture in inglese per tutti i gusti e livelli
wroxham broads
Wroxham nei Broads, paesaggio piuttosto insolito
gloucestershire
Gloucestershire, la contea più inglese dell'Inghilterra
fish and chips
Antonio afferma che a Londra si mangia bene
culpeper
A Shoreditch un giardino sul tetto da non perdere
I più venduti
OffertaBestseller No. 1 Brexit. Tra diritto e politica
Bestseller No. 2 BREXIT
OffertaBestseller No. 3 Il Regno Unito alla prova della Brexit. Come sta cambiando il sistema politico britannico

Ultimo aggiornamento 2022-01-17 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

1 commento su “Londra, il ministro dei trasporti afferma che la Brexit migliora la carenza del personale”

  1. Avatar
    Fiorenza Parma

    In Italia ci sono ben altri problemi. Per ora però da mangiare c è se ci fanno entrare nei supermercati
    😆

Rispondi a Fiorenza Parma Annulla risposta

Torna su
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: