Londra, il tulipano non verrà costruito alla fine

Dopo una saga durata anni il ministro per l’edilizia abitativa Michael Gove ha deciso di bloccare il progetto per il grattacielo Tulip.

Il ministro per l’edilizia abitativa Michael Gove aveva prima quasi dato il via libera ai piani per la costruzione della “Tulip Tower” alta 305 m nella City di Londra. Soprannominato Tulipano per via della sua forma che è però decisamente ambigua e non meravigliatevi se ha tanti soprannomi, anche volgari.

Secondo il Sunday Telegraph, Gove voleva andare contro la decisione del sindaco di Londra Sadiq Khan e  portare avanti i piani.

Progettata da Foster + Partners, la proposta è stata originariamente approvata dalla City of London Corporation nell’aprile 2019.

Tuttavia, Khan la respinse per non essere di qualità architettonica sufficiente e per il fatto che avrebbe danneggiato lo skyline di Londra.

Anche i gruppi del patrimonio, tra cui Historic England e il manager della Torre di Londra, Historic Royal Palaces, si sono opposti al piano. Ma il ministro dell’edilizia domestica ritiene che la torre dalla forma un po’ fallica diventerà una grande attrazione turistica. Ci sono molti d’accordo con lui.

La torre dei tulipani era destinata a diventare la seconda struttura più alta del Regno Unito, a 10 metri dallo Shard situato sull’altra sponda del Tamigi. La torre sorgerà accanto al Gherkin ed è stata progettata dagli stessi architetti, Foster & Partners.

Che ne pensi?

Torna su