Londra, Johnson contraddice esperti e invita tutti a socializzare

Boris Johnson colpisce ancora e dopo che gli scienziati hanno raccomandato a tutti di limitare gli incontri a solo quelli essenziali nel periodo prima di Natale, ha deciso al contrario di incoraggiare tutti a fare le feste di Natale e tutti gli incontri programmati.

Secondo il premier, fare il richiamo della vaccinazione è sufficiente e non bisogna limitarsi in altro modo. Ha detto che non vuole che la gente non vada alle feste aziendali o scolastiche natalizie.

Gli scienziati la pensano diversamente, soprattutto perchè nel periodo prima di Natale si aumentano gli incontri con gruppi larghi di persone e quasi sempre al chiuso. Il pericolo è poi che si portino i contagi in famiglia che spesso include persone anziane e vulnerabili.

Visto che ancora non sappiamo con certezza quanto i vaccini siano efficaci contro la nuova variante Omicron, il consiglio degli scienziati, anche se poco piacevole è probabilmente più saggio.

Con almeno 22 casi di Omicron ora confermati, tra cui uno studente dell’Università di Nottingham e nove legati a un evento sociale in Scozia, scienziati senior hanno suggerito che sarebbe saggio per le persone ridurre le loro attività sociali.

Johnson ha detto che non vuole passare al piano B, ovvero lavorare da casa e COVID pass, fin quando non si hanno dati reali sulla variante Omicron. Meglio fino ad allora tenere le dita incrociate e sperare che i vaccini funzionino.

Johnson sta cercando di accontentare tutti, diversi deputati del suo partito sono contrari alle mascherine in tutti i casi e alcuni di loro sono anche contrari all’autoisolamento delle persone positive. La massima libertà individuale è l’unica cosa che accettano. Non vuole quindi creare altri problemi all’interno del suo partito e farsi altri nemici, visto che molti sono molto scontenti di lui. Quindi spera che le cose gli vadino bene ancora una volta e le vaccinazioni siano sufficienti.

Rispondi

Torna su