Londra, la salute della regina, pettegolezzi e speculazioni

La regina non sta bene e i giornali di pettegolezzi fanno di tutto per mantenere l’attenzione, come sempre il Palazzo dice poco di ufficiale e quindi partono le speculazioni.

Per sapere gli ultimi pettegolezzi bisogna leggere giornali come The Sun, The Daily Mail, The Daily Express e altri giornali britannici dediti agli scandali, a celebrità televisive e la famiglia reale.  Oppure leggere praticamente qualsiasi giornale italiano. I giornali ‘seri’ italiani dedicano più spazio ai pettegolezzi della famiglia reale che i loro equivalenti britannici.

Cosa sappiamo ufficialmente?

La regina ha passato una notte in ospedale la settimana scorsa, è a riposo e non è andata a messa a Windsor ieri. Ha 95 anni, ha perso il marito da 6 mesi e ultimamente era piena di impegni, cosa che avrebbe stancato anche una persona con metà dei suoi anni. I dottori le hanno detto di darsi una calmata.

Dovrebbe comunque presentarsi al COP26 come previsto e Boris Johnson ha rassicurato che la regina è tornata al lavoro da casa. Tutto qui. Sembra ovvio che una persona di 95 anni, che ha anche da poco perso il marito a cui era molto legata, possa avere momenti di debolezza. Il che non significa che sia alla fine, anche se a 95 anni non si può mai essere certi di niente.

Un’altra cosa da chiarire è che secondo i giornali italiani, tutti i sudditi sono in ansia per la regina. Ho le notifiche sul telefono per le notizie importanti e non ne ho ricevuta nemmeno una sulla regina. Inoltre, in Italia si dimenticano che circa il 40% dei britannici vuole ABOLIRE la monarchia. Cifra che sta salendo visto che i britannici sotto i 24 anni sono molto più repubblicani, vorrebbero infatti un presidente eletto. Di questi 60% che sono monarchici, non significa che sono tutti in attesa di notizie dal Buckingham Palace. Molti sono semplicemente monarchici perchè non si fidano di altri sistemi.

Generalmente sono gli anziani che si preoccupano della salute della regina, anche probabilmente per motivi sentimentali. Effettivamente, nel mio piccolo non conosco nessun britannico monarchico se non qualche anziano genitore.

Rispondi

Torna su