Londra, le aziende faticano a trovare personale

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Ci sono ora oltre 1 milione di posti di lavoro vuoti nel Regno Unito. I settori più in crisi sono quelli che richiedono delle competenze che non sono abbastanza per chiedere un visto. Per esempio, le macellerie, gli autisti di automezzi pesanti, i cuochi, i camerieri dei ristoranti di lusso, gli OSS e tanto altro.

Allo stesso tempo mancano anche persone per molto lavoro che potrebbe avere un visto, ma non tutti i datori possono assorbire i costi della sponsorizzazione e mancano comunque i candidati dall’Europa. Molti europei non vogliono lavorare nel Regno Unito. Alessandra Marini che è freelance headhunter dice: “Posso offrire anche stipendi molto alti per lavoro molto specializzato, ma quando sentono che è nel Regno Unito, si rifiutano subito. Queste persone potrebbero lavorare ovunque e preferiscono non avere le beghe della Brexit.”

Le aziende londinesi fanno dunque fatica a trovare personale e registrano un forte calo di candidati. Per offerte di lavoro che qualche anno fa ricevevano decine di candidature, ora a volte ne vedono due o tre.

Il Report on Jobs, pubblicato venerdì dalla società Big Four KPMG e dalla Recruitment and Employment Federation (REC), ha rilevato che una combinazione di maggiori opportunità di lavoro offerte con un forte calo del numero di candidati ha portato a una “rapida” inflazione degli stipendi.

Tutti i settori stanno chiedendo al governo di creare dei visti temporanei per i cittadini europei, con la ristorazione che chiede visti non rinnovabili di 2 o 3 anni per i giovani europei.  Il governo insiste che devono formare e assumere le persona del posto e non affidarsi all’immigrazione a basso costo.

Gli stipendi molto alti sembrano una bella cosa a prima vista, ma in realtà significano prezzi più alti e problemi per l’esportazione e quella verso la UE è già danneggiata dalla Brexit. Inoltre, le aziende piccole non sempre riescono a pagare le somme richieste da molti candidati.

Newsletter

royal pavillion brighton
Royal Pavillion di Brighton, una follia reale
boris
Londra, inizia il piano B da lunedì
London Routemaster double decker red bus
London Transport Museum al Covent Garden
Untitled design (24)
Londra, attese decisioni del governo per restrizioni contro Omicron
Untitled design (22)
Londra, tagli di posti di lavoro alla metropolitana e altri scioperi in vista
Untitled design (21)
Il Connaught Bar di Londra con Agostino Perrone ancora il miglior bar del mondo
aldwych
Aldwych Theatre a Londra
garden museum
Londra sconosciuta: Garden Museum
Untitled design (18)
Londra, dai primi dati sembra che Omicron sia super contagioso
hogarth
Mostra su Hogarth e l'Europa alla Tate Britain
I più venduti
OffertaBestseller No. 1 Brexit. Tra diritto e politica
Bestseller No. 2 BREXIT
OffertaBestseller No. 3 Brexit - The Uncivil War (Dvd) ( DVD)

Ultimo aggiornamento 2021-12-08 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Lascia un commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: