Londra: “le case sono pietose e tutti pensano soltanto ad arricchirsi”

Scrive un lettore che si trova a Londra da febbraio 2020. 

Quando sei venuto/a a Londra/Regno Unito? 
Febbraio 2020
 
Come hai cercato una sistemazione fissa e hai avuto problemi? 
Prima dall’Italia (cosa che sconsiglio assolutamente), poi sul posto. Sì, ho avuto problemi prima con un’agenzia poi e con le condizioni della casa scelta.
 
Come hai cercato lavoro
Tramite app di lavoro e sezione “Careers” dei siti delle aziende.
 
Quanto tempo ci hai messo a trovare il tuo primo lavoro? 
9 giorni
 
Che tipo di esperienza di lavoro o titoli di studio avevi all’arrivo? 
Diploma di liceo linguistico e poche esperienze di lavoro.
 
Come era il tuo inglese scritto e parlato al tuo arrivo? 
Buono
 
Quale e’ stato il tuo primo lavoro? E che lavoro stai facendo adesso? 
Team Member presso un ristorante francese. Ora invece lavoro in una nota catena di fast food.
 
Come definiresti la tua esperienza a Londra/Regno Unito fino ad ora? E per quali motivi? 
Non grandiosa, le case sono pietose e tutti pensano soltanto ad arricchirsi. Però il lavoro si trova facilmente e la parte turistica della città resta sempre bellissima.
 
Consiglieresti ad altri di partire per Londra/Regno Unito e per quali motivi? 
Dipende
 
Potresti dare due consigli utili a chi deve ancora partire? 
Non prenotate case dall’Italia dando soldi a chi non conoscete. Partite solo se siete davvero convinti di voler vivere in una giungla immensa e sapere l’inglese.

Rispondi

Torna su