giornata della lingua inglese

Londra, manca il personale ma il governo insiste a non volere immigrati

Tanti settori sono in crisi di personale e non si tratta di cose superflue come persone che dipingono le unghie o che creano i carri per il carnevale. Mancano OSS, personale nella produzione alimentari e artisti per la distribuzione e lavoratori per l’edilizia e manutenzione. Insomma, cose piuttosto fondamentali per far continuare a far funzionare il paese. 

La cosa è stata decisa che per i lavori non qualificati non occorrono immigrati che possono essere fatti dai britannici, mentre per i lavori qualificati che hanno bisogno di personale viene fatta una lista. Le professioni in questa lista possono avere un visto, per gli individui che guadagnano almeno £25.600. Ovviamente OSS e autisti non guadagnano così tanto, da ricordare che gli straordinari non contano. In ogni caso la lista non verrà aggiornata fino al 2022, anche se molti settori dicono che hanno bisogno urgente di personale. 

I manager dell’assistenza agli anziani (SOC 6146) sono stati inclusi nell’ultimo aggiornamento dell’elenco delle occupazioni in carenza. Ma non sono i manager dell’assistenza agli anziani a scarseggiare. I lavori che la gente del posto si rifiuta di fare sono quelli che coinvolgono la cura pratica degli anziani e dei disabili. 

L’edilizia ha grossi problemi, si architetti e ingegneri sono nella lista delle professioni che possono avere il visto, ma non mancano solo loro. E gli altri non possono avere un visto, quindi ci sono cantieri che possono solo lavorare al 20 o 30% per mancanza di personale. 

La Road Haulage Association ha messo in guardia sui problemi della catena di approvvigionamento dal luglio 2018 per mancanza di autisti e ora chiede al governo di aggiungere questo importante lavoro all’elenco delle occupazioni in carenza, poiché la formazione può richiedere almeno 18 mesi. Ma il governo continua a ripetere che i datori di lavoro devono usare e formare i lavoratori locali. 

La cosa è difficile da comprendere, come il governo preferisca trovarsi con carenza di cibo e altri problemi gravi piuttosto che dare visti anche temporanei almeno per superare il periodo di crisi. Si nasconde continuamente dietro al solito ‘facciamo la volontà del popolo britannico che vuole avere il controllo delle frontiere’. Strano però come non accontentino la volontà del popolo su altre questioni. 

NON PERDERTI NIENTE MA PROPRIO NIENTE!

Ricevi articoli interessanti in italiano dai paesi di lingua inglese!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

fatti su londra

Rispondi

Torna su