Londra, mesi infernali in arrivo per chi viaggia nella metropoli

Non solo tanti servizi ferroviari sono stati cancellati a tempo indeterminato, tante linee di autobus eliminate per sempre, ma la Northern Line chiude parzialmente per quattro mesi.

TfL aveva annunciato lo scorso anno che la Northern Line sarebbe stata chiuso tra Kennington e Moorgate da gennaio 15 fino a metà maggio 2022 per lavori importanti da fare intorno alla stazione di Bank.

La stazione di, insieme alla interconnessa stazione di Monument, è stata una delle più trafficate sulla rete di trasporti di Londra prima della pandemia, vedendo fino a 700 milioni di passeggeri in media all’anno.

I lavori aumenteranno la capacità della stazione del 40 per cento e la costruzione di un nuovo ingresso su Canon Street. Tutte cose molto necessarie, ma ovviamente con la pandemia in corso, tutti questi disagi e possibili affollamenti non sono benvenuti.

Il ramo di Bank della Northern Line sarà chiuso tra Kennington e Moorgate per 17 settimane, il che significa che non ci saranno servizi da o verso le stazioni di Elephant & Castle, Borough, London Bridge e ovviamente Bank.

Il ramo di Charing Cross della Northern Line rimane aperto come sempre, ma si prevedono affollamenti soprattutto a stazioni come Waterloo e London Bridge.

TfL ha previsto un effetto a catena su altre linee della metropolitana , con la Jubilee Line, la Waterloo & City Line e la Circle Line che dovrebbero essere tutte più affollate del solito, visto che i passeggeri devono cercare percorsi alternativi.

Rispondi

Torna su