Londra, ministro degli interni vuole vietare anonimato sui social

author imageIl ministro degli interni britannico, Priti Patel, ha dichiarato stamattina che vorrebbe vietare l’anonimato sui social media. Questo dopo l’uccisione di un deputato conservatore a Southend.

Si tratta del secondo omicidio di un deputato nel giro di 5 anni, dopo che la laburista Jo Cox fu ucciso da un estremista di destra pochi giorni prima del referendum se lasciare l’Unione Europea.

Quindi, Priti Patel che tende all’autoritario e alla linea dura in tutte le cose vorrebbe vietare l’uso anonimo dei social media. Ci sono però diverse questioni, prima di tutto come fare una cosa del genere, visto che sarebbe al massimo una legge nazionale e i social media sono internazionali. Basterebbe aprire un account all’estero con un VPN per rimanere anonimi.

Inoltre, è difficile vedere il collegamento tra social media e questi omicidi, non ci sono prove che i social media abbiano aiutato o incoraggiato gli assassini, in questi due casi. In terzo luogo, esistono persone per le quali l’anonimato è essenziale, come per esempio le donne che fuggono da violenza domestica.

Rispondi

Torna su