Londra: nuovi problemi per Boris Johnson e il coronavirus

I tanti problemi di Boris Johnson

Boris Johnson problema

Boris Johnson ha grossi problemi ora, aveva detto che entro Natale si ritornerà alla normalità in tempo per uscire dal mercato unico europeo. Purtroppo il virus ha altri piani e sta ricominciando a salire.

Ha dovuto fermare il piano di riaprire teatri e locali di musica dal vivo, tra le altre cose, e 4 milioni di persone sono più o meno in lockdown.

Aveva promesso con assoluta certezza che ci sarebbero stati i tamponi in tutte le case di riposo, ma ora ha ammesso che non sarà possibile.

Ma la sua priorità rimane la Brexit e per questo deve salvare l’economia e i problemi di Boris Johnson non si fermano qui. Ovviamente non può riaprire tutto e ritornare ad avere gli ospedali pieni di persone che non riescono a respirare, ma non può trovarsi con 10 milioni di disoccupati quando sta per portare il paese verso l’ignoto.

Girano tante voci, non possiamo prendere seriamente ogni persona che in TV o ai giornali dichiara qualcosa. Se non fa parte del piccolo gruppo che prende le decisioni non contano. Uno scienziato ha detto che per riaprire le scuole bisogna chiudere i pub. Si tratta di uno scienziato che ha espresso la sua opinione, non è probabile che il governo l’ascolterà.

I problemi di Boris Johnson

Esiste però una voce che gira in questi giorni che sembra essere più credibile, almeno sembra che il governo ci stia pensando veramente. L’idea sarebbe di far continuare l’economia solo con persone che hanno meno di 50 anni, mentre chi ha più di 50 anni rimane in isolamento a casa.

Questa idea non è nuova, era stata discussa diverse volte nei mesi scorsi. Se le persone a rischio stanno a casa e i giovani continuano a lavorare si salva l’economia e la gente.  Ovviamente ci sono problemi con questa idea, isolare tutti coloro che hanno compiuto i  50 anni sarebbe strano. Inoltre anche se in percentuale minore anche i giovani hanno problemi quando prendono il coronavirus. Nemmeno conosciamo gli effetti alla salute a lungo termine.

Altre domande sarebbero come si mantengono queste persone? Che succede alla fine della pandemia quando il lavoro del 50enne+ viene fatto da un giovane, che possibilità avranno di lavorare di nuovo? Dovranno aspettare fino a 67 anni prima di avere la pensione. Purtroppo se smettono di lavorare ora molti, specialmente donne,  non avranno abbastanza anni di contributi per averla.

 

 

rapporto

Scritto da Daniela Mizzi

Nel Regno Unito dal 1991, grande viaggiatrice e amante dell'avventura. Lavorato in diversi settori dall'amministrazione al settore pubblicitario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Mostra gratuita di Dora Mauer alla Tate Modern

spiaggia a Londra

Spiaggia a Londra con tanto di giostre