Luisa, psicologa a Londra, parla degli estremi della metropoli

Questo è un articolo inviato da un ospite, non riflette necessariamente le nostre opinioni.

Quando sei venuto/a a Londra/Regno Unito?

2014

Come hai cercato una sistemazione fissa e hai avuto problemi?

Il posto di lavoro mi ha aiutato

Come hai cercato lavoro?
LinkedIn

 Quanto tempo ci hai messo a trovare il tuo primo lavoro?

Trovato dall’Italia

Che tipo di esperienza di lavoro o titoli di studio avevi all’arrivo?
Esperienza di psicologa, laurea, corsi vari e specializzazioni

Foto: © Copyright Ben Gamble and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Come era il tuo inglese scritto e parlato al tuo arrivo?

Molto buono

Quale e’ stato il tuo primo lavoro? E che lavoro stai facendo adesso?

Psicologa

Come definiresti la tua esperienza a Londra/Regno Unito fino ad ora? E per quali motivi?

Posso dire interessante, ma credo di aver preso tutto quello che questa metropoli può darmi in termini di esperienza e sto pianificando di andarmene. Non in Italia, voglio però una qualità di vita migliore.

Consiglieresti ad altri di partire per Londra/Regno Unito e per quali motivi?
Londra offre molto…ma non a tutti. Un concetto che ormai dovrebbero avere capito tutti. A Londra si trovano tra i più ricchi e tra i più poveri d’Europa, queste metropoli così hanno sempre estremi pazzeschi…esilaranti si ma per il ventenne che può tornare a casa dalla mamma. per i 40enni che vivono in un metro quadrato di stanza non poi tanto.

Esilarante per il professionista che guadagna 80k all’anno senza alcun dubbio…per il commesso che col contratto a zero ore si porta a casa lorde 1000 sterline e paga 700 solo di affitto per una stanza, non tanto esilarante.

 Potresti dare due consigli utili a chi deve ancora partire?

Partire solo per un’esperienza breve di un anno o qualcosa, oppure con un CV dell’altro mondo o idea di lanciarsi da imprenditori, artisti o musicisti. Per chi sta nel mezzo, non è un genio, non ha niente di speciale da dare e non ha 20 anni, lasciate perdere, veniteci solo in vacanza. Almeno vi rimarrà sempre il ricordo bello di Londra.

 

 

Cerchiamo di dare la parola a tutti e pubblichiamo anche esperienze completamente diverse dalle nostre. Queste testimonianze riflettono solo l’esperienza ed opinione di chi l’ha scritta Se vuoi anche tu aggiungere la tua testimonianza puoi farlo compilando il modulo qui sotto. Ci riserviamo il diritto di non pubblicare testimonianze. Se decidi di condividere la tua esperienza puoi anche scegliere di inviare una tua foto che sarà pubblicata nel tuo articolo, troverai il modulino per caricare la tua foto qui sotto. Inviando il modulo qui sotto acconsenti a pubblicare la tua testimonianza su questo sito

close

🕶 Rilassati!

Iscriviti per ricevere le nostre ultime notizie direttamente nella tua casella di posta.

Non ti invieremo mai spam né condivideremo il tuo indirizzo email.
Scopri di più nella nostra Informativa sulla privacy.

Commenta

Partecipa anche tu!

Col tuo nome vero o anonimo, dal PC o dal cellulare, racconta la tua esperienza o condividi ciò che hai fatto.
- Unknow (8)
Francesco scrive che Londra offre tante opportunità
- Unknow (4)
Francesco arrivato a Londra 6 mesi fa dice di aver avuto fortuna
- Unknow
Monica, partita per l'Inghilterra a 50 anni, racconta la sua esperienza
My Post (2)
Qui si critica troppo Londra!
- Unknow (3)
Dee Dee è dottoranda in UK e racconta sua esperienza
a voi la parola (6)
Marco scrive che a Londra si vive come si vuole vivere
- Unknow
Daniele pensa che Londra sia cambiata molto negli ultimi 10 anni
- Unknow (12)
Rita, manager a Londra, scrive che basta aver voglia di lavorare per ottenere tutto
Twitterstorm #JUsticeforjodey (1)
Se siete senza lavoro, Sara Foster risponde alle vostre domande
Young writer typing
Sezione del sito aperta a tutti, a voi la parola
Torna su