Londra, oltre 98 mila morti di COVID nel Regno Unito

Dall’inizio della pandemia ci sono due cifre diverse per quanto riguarda le vittime. La prima viene dal governo e la seconda da ONS (Office National Statistics) e sono sempre state diverse, con la cifra totale di ONS sempre più alta.

La cifra di ONS che ora è dii 93030 vittime si basa sui certificati di morte e include tutti coloro che hanno COVID come causa di morte. Le cifre del governo sono quelle date ufficialmente dalle varie autorità sanitarie locali. È possibile che in certi casi, quando occorre fare l’autopsia per esempio, il dato della morte si perde per strada e non viene aggiunto nelle cifre ufficiali. ONS fa solo conti e statistiche quindi i loro dati dovrebbero essere accurati. 

Quasi un terzo delle morti registrate nell’ultima settimana del 2021 erano per COVID e la metà di tutte le morti in ospedale sono state causate da coronavirus. 

Il numero di morti in eccesso che si sono verificate nelle case private in Inghilterra e Galles dall’inizio della pandemia di coronavirus è ora passato a 40.000. Le morti in eccesso sono il numero di decessi superiori alla media per il periodo corrispondente nei cinque anni precedenti.

In poche parole in qualsiasi modo si guardi la cosa, i morti di coronavirus nel Regno Unito sono stati tanti e la cosa peggiore è che continuano a salire. 

 

Ricevi le ultime notizie, offerte di lavoro, testimonianze e cose da fare e vedere direttamente nella tua casella email.

Scritto da Daniela Mizzi

Nel Regno Unito dal 1991, grande viaggiatrice e amante dell'avventura. Lavorato in diversi settori dall'amministrazione al settore pubblicitario.

L’autobus fantasma di Notting Hill a Londra

Sonia ha un lavoro che ama a Londra e che paga bene