Londra, ora abbiamo anche il vaiolo delle scimmie!

Due casi della malattia rara vaiolo delle scimmie sono stati confermati nel Regno Unito.

Il segretario della sanità Matt Hancock ha dichiarato che sta affrontando un’epidemia di vaiolo delle scimmie. OK, sono solo due casi confermati per ora ma potrebbero essere sei o sette, ma vuole mettere le mani avanti.  Dopo aver preso poco seriamente il coronavirus all’inizio della pandemia. 

Il primo malato di vaiolo delle scimmie ha preso il virus all’estero prima di trasmetterlo a qualcuno della propria famiglia nel Galles settentrionale.

Il signor Hancock ha fatto l’annuncio mentre veniva interrogato oggi da un comitato di parlamentari.

C’è stato solo un piccolo numero di casi di vaiolo delle scimmie nel Regno Unito – si pensa che gli ultimi due siano il quinto e il sesto mai registrati.

In genere non si tratta di una malattia grave e dovrebbe migliorare da sola senza cure, ma ci sono casi quando si sviluppano sintomi gravi.  I sintomi sono i soliti, malessere generale, febbre, dolori e mal di testa. Dopo qualche giorno spuntano le pustole.  Imparentato al virus del vaiolo, ma non così pericoloso, ma ancora in giro soprattutto nell’Africa Centrale e Tropicale. 

È noto che le scimmie sono portatrici di una forma di vaiolo chiamata vaiolo delle scimmie. È simile al vaiolo umano, ma ha un periodo di incubazione più breve e le scimmie possono trasmettere il virus all’uomo. Il virus è stato identificato per la prima volta nel 1958 quando si è verificata un’epidemia in Nigeria.

Il vaiolo delle scimmie non si diffonde facilmente tra gli esseri umani e il tasso di infezione è basso, ma può essere fatale. 

Marina Ricci
Lavorato a Londra, Edimburgo e Bristol per i new media ed editoria. Due bimbi e un gatto.

Commenta

You may also like

More in News