Londra, ora panico per i regali di Natale

La preoccupazione ora dopo la benzina, gli alberi di Natale, la carne, i fuochi d’artificio per Guy Fawkes è una potenziale mancanza di regali di Natale.

Almeno la metà dei britannici sta già comprando regali di Natale e sta facendo rifornimento di provviste natalizie. Per questo motivo i maggiori  supermercati del paese hanno già messo i prodotti natalizi sui loro scaffali e potete trovare tutte le cose che di solito si mangiano Natale. Addirittura alcuni supermercati hanno i cartelli che consigliano ai loro clienti di cominciare a fare la scorta.

In effetti è piuttosto insolito vedere i negozi pieni di roba di Natale ancora prima di Halloween, siamo solo all’inizio dell’autunno. Ovviamente se i negozi sono pieni di prodotti natalizi ciò significa che più gente farà la scorta in parte per paura di rimanere senza.

Il panico peggiora qualsiasi tipo di carenza di prodotti, come possiamo ricordare per la carta igienica all’inizio della pandemia. Per qualche motivo non ben comprensibile, molte famiglie avevano deciso di comprare centinaia e centinaia di rotoli di carta igienica tutto pronto. Per questo motivo per qualche settimana la carta igienica era introvabile, una cosa curiosa visto che il coronavirus non dava principalmente sintomi gastrointestinali.

Si prevede quindi che la stessa cosa succederà con le cose natalizie, sia per quanto riguarda i regali che tutto il resto dalla carta da impacchettare ai festoni e decorazioni, dolci natalizi e ovviamente i tacchini.

Boris Johnson ha riassicurato che non ci saranno problemi per Natale.

Rispondi

Torna su