giornata della lingua inglese

Londra, Oxford Street potrebbe cambiare faccia

Siamo ormai al corrente che il 20% dei negozi di Oxford Street non riapriranno più. Si, qualcun’altro potrebbe affittarli, ma ora come ora esiste poca voglia di investire in un negozio a Oxford Street dove gli affitti sono molto alti. 

Oltre al coronavirus, abbiamo anche il fatto che i turisti non possono più fare shopping esente tasse, significa che ci sarà meno gente che vuole comprare a Oxford Street. Molti, costretti a comprare online, si sono trovati bene e continueranno a comprare online anche alla fine del lockdown. 

Un altro segno che la via famosa sta cambiando è il fatto che alcuni stores rimasti come M&S e John Lewis hanno deciso di ridurre lo spazio dedicato alla vendita e usare i piani alti per uffici. Quindi entrambi gli stores si ridimensionano del 30% circa. 

Alcuni prevedono che chi arriverà prossimamente ad Oxford Street potrebbero essere ii grandi della tecnologia, da Apple a Netflix e Google. In fondo Amazon ha aperto il suo primo negozio europeo la settimana scorsa ad Ealing. Le cose potrebbero cambiare moltissimo.

 

Rispondi

Torna su