Londra: Prevista una disoccupazione di 7,1% nel 2021

L’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico prevede che la disoccupazione nel 2021 nel Regno Unito arriverà al 7,1%.

Questa cifra sarebbe meno del 12% previsto dal governo britannico stesso, ma ci sono ancora dei fattori incogniti. La cifra potrebbe salire se il Regno Unito non raggiunge un accordo commerciale con la UE.

L’organizzazione ha avvertito che con una grossa fetta della contrazione dell’economia dovuta all’uscita del paese dal blocco commerciale la contrazione economica sarebbe maggiore. Anche con un ampio accordo commerciale con l’Unione europea, l’economia del Regno Unito finirebbe con il 4,2% in meno rispetto a se fosse rimasta nel blocco a causa dei controlli alle frontiere e del costo della burocrazia per i lavoratori dell’UE. Ma al momento non sembra nemmeno possibile raggiungere un accordo di questo tipo. 

Un problema importante per il futuro è l’alta percentuale di lavoratori non qualificati. La proporzione di lavoratori scarsamente qualificati nel Regno Unito è stata tra le più alte in qualsiasi paese dell’OCSE. La cosa è peggiorata ulteriormente dal calo complessivo della spesa pubblica per la formazione e l’istruzione degli adulti.

Leggi anche:

 

Manager italiano dice che la meritocrazia offre soddisfazioni infinite(Si apre in una nuova scheda del browser)

 

Ricevi le ultime notizie, offerte di lavoro, testimonianze e cose da fare e vedere direttamente nella tua casella email.

rapporto

  • Il tasso di disoccupazione non vuol dire nulla se chi non è considerato disoccupato guadagna poco o niente e/o lavora poche ore a settimana. Inoltre chi è inserito in programmi formativi, anche se adulto, anche se non guadagna niente anzi paga, non è considerato disoccupato.

  • Scritto da Daniela Mizzi

    Nel Regno Unito dal 1991, grande viaggiatrice e amante dell'avventura. Lavorato in diversi settori dall'amministrazione al settore pubblicitario.

    Annunciate le luci di Natale di Oxford Street a Londra

    Igloo su un tetto di Londra per socializzare con sicurezza