Londra, Regno Unito mai così indebitato dalla Seconda Guerra Mondiale

Il debito pubblico, ovvero la differenza tra la spesa e il reddito fiscale, ha raggiunto i 303,1 miliardi di sterline nell’anno fino a marzo , ha detto l’ONS, Ufficio per le statistiche nazionali. Il che significa che sono £250 miliardi in più rispetto all’anno precedente. 

La causa principale è stata la decisione del governo di spendere di più per sostenere i redditi durante la pandemia. Con il famoso Job Retention Scheme che ha per ora salvato molti posti di lavoro. 

Le misure a sostegno delle persone e delle imprese durante la pandemia hanno contribuito a un aumento di 203,2 miliardi di sterline, pari al 27,5%, della spesa giornaliera del governo centrale nell’anno fino a marzo, ha affermato l’ONS.

In ogni caso l’economia sta superando il terzo lockdown in modo migliore rispetto al primo  molto più efficacemente del primo. Appena riaperti i negozi la gente è letteralmente corsa a comprare, il che dovrebbe aiutare l’economia. 

 Si prevede che il prestito continuerà a livelli elevati quest’anno, poiché il sostegno all’occupazione continua fino all’autunno e gli enormi tagli alle tasse hanno lo scopo di persuadere le aziende a investire.

L’ONS ha anche annunciato che il debito pubblico in percentuale del GDP, è salito al 14,5%, anche il più alto dalla fine della seconda guerra mondiale, quando raggiunse il 15,2% nel 1946.

 

Marina Ricci
Lavorato a Londra, Edimburgo e Bristol per i new media ed editoria. Due bimbi e un gatto.

Commenta

You may also like