Londra rimane la città migliore per lavorare al mondo

Londra è stata votata la città migliore per lavorare, un titolo che detiene negli ultimi otto anni. Anche l’incertezza sulla Brexit e la pandemia non hanno fatto cambiare niente.

Questo secondo il Global Talent Survey, compilato da Boston Consulting Group (BCG), Totaljobs e The Network, ha raccolto le opinioni di 209.000 partecipanti in 190 paesi.

Bisogna notare che in generale si parla di lavoro qualificato e specializzato in settori come finanza, IT, media, marketing, settore legale, sanità e assicurazioni. Un’altra cosa interessante è che per gli europei al primo posto si trova ora Berlino e non Londra. Londra vince grazie ai voti di persone di altri continenti. 

Nel frattempo, il Regno Unito e è rimasto al quinto posto dal 2018, dopo essere sceso dal secondo tra il 2014 e il 2018. Gli Stati Uniti sono caduti dal primo posto dei paesi più desiderabili superati dal Canada e al terzo posto si trova l’Australia. La tendenza però sembra essere che pochi hanno il desiderio di emigrare con la pandemia in corso. Vedremo in futuro se si tratta di una tendenza temporanea o permanente. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scritto da Daniela Mizzi

Nel Regno Unito dal 1991, grande viaggiatrice e amante dell'avventura. Lavorato in diversi settori dall'amministrazione al settore pubblicitario.

Che oli essenziali usare per la sindrome del tunnel carpale?

Scopri la Scozia: Calton Hill a Edimburgo^%