Il cimitero di Highgate (nome vero sarebbe St James Cemetery) è stato il terzo dei cimiteri vittoriani ad aprire.

Ora è il più famoso soprattutto tra i turisti. La storia dei cimiteri commerciali vittoriani iniziò nel 1836 con una legge in Parlamento per permettere la costruzione di nuovi cimiteri a Londra.

Questo cimitero fu creato da Stephen Geary, un architetto che fondò la London Cemetery Company. Il terreno era un tempo parte della villa di Sir William Ashurst, che era stato sindaco di Londra nel 1600.

Il cedro del Libano che era nel giardino della villa, è ancora oggi un punto importante del cimitero. La villa fu demolita nel 1830 e al suo posto costruita la chiesa St Michael’s che si vede tuttora.

Il problema di dove mettere i morti era di vecchia data con i ricchi che si facevano seppellire nei cortili delle chiese e i meno ricchi finivano nelle fosse comuni.

Indubbiamente anche in questi cimiteri i posti migliori andavano ai ricchi, ma con la rivoluzione industriale, c’era stato un aumento della classe media e non abbastanza posti nei cortili delle chiese per accontentare tutti.

Foto: © Copyright Jennifer and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

cimitero di Highgate
Guardate le statue del cimitero di Highgate

Il cimitero di Highgate è diviso in due, da una parte abbiamo West Cemetery, il più vecchio dei due e consacrato nel 1839.

Nel 1854 fu aperto anche East Cemetery, con la prima ospite una ragazza di soli 16 anni.

Si vede comunque una differenza tra West e East Cemetery. Il primo è infatti monumentale con tombe con statue in stile greco, egizio o bizantino e farsi seppellire qui non era per niente economico.

La parte East invece ha generalmente tombe più sobrie con un boschetto da un lato.  La parte principale del West Cemetery si concentra lungo la Egyptian Avenue e poi attorno Circle of Lebanon circondato da catacombe e con al centro il famoso cedro del Libano pluricentenario.

All’ingresso del cimitero potete vedere due cappelle in stile neo-gotico, in quegli anni infatti ci fu un revival del gotico, come si può vedere in tanti edifici del periodo a cominciare dal House of Parliament.

Il West Cemetery, appena consacrato, ebbe subito grande successo, sia per chi voleva farsi seppellire, ma anche per i turisti. Nell’epoca vittoriana c’era un po’ il fascino della morte e passeggiare nei cimiteri era un hobby di molti. Inoltre da qui si hanno delle belle vedute di Londra.

Foto: © Copyright andy dolman and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

cimitero di Highgate
Al cimitero di Highgate le tombe sono di tanti stili diversi

Il motivo per visitare il cimitero sono spesso le statue, in epoca vittoriana sono spesso molto simboliche e a volte un po’ eccessive.

Molte usano il simbolismo del tempo per esempio l’urna coperta da una stoffa, la colonna spezzata o la fiamma spenta. In effetti dopo un po’ diventano leggermente ripetitive.

Altri cimiteri come Kensal Green mostrano maggiore originalità e meno uso di simboli.

Scopri il cimitero della City of London

Tra le tombe curiose non potete perdere quella di John Maple, morto nel 1900 e fondatore dell’omonimo negozio di mobili, sulla sua tomba infatti trovate un letto.

Diverse tombe hanno statue di cavalli e una addirittura un leone. Una delle tombe più costose era quella di Ada Beer, una bambina di 8 anni figlia del proprietario del giornale The Observer nel 1800. La tomba fu fatta costruire da artigiani italiani e il mausoleo include una statua della bambina in marmo di Carrara.

Foto: © Copyright andy dolman and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Con l’apertura dei primi crematori alla fine del 1800, farsi seppellire divenne sempre meno popolare e ci fu un calo di richieste dall’inizio del 1900.

Prezzo: EUR 10,19
Da: EUR 11,18
 Molte delle famiglie che avevano parenti seppeliti a Highgate si estinsero o andarono a vivere fuori Londra quindi le tombe furono sempre più trascurate.

Scopri la Scozia: Calton Hill a Edimburgo

Tanto che negli anni ’70 c’erano parti del cimitero inaccessibili a causa di crolli di monumenti e crescita della vegetazione. Negli ultimi decenni il cimitero è di nuovo curato da un’organizzazione che si dedica al suo mantenimento e protezione.

Le persone note seppellite nel West Cemetery sono Christina Rossetti e altri membri della famiglia Rossetti, Michael Faraday, Catherine Dickens moglie di Charles e John Galsworth. Nell’East Cemetery trovate invece Carlo Marx, Herbert Spencere George Eliot.

Il West Cemetery può essere visitato solo partecipando ad uno dei giri con guida che trovate qui, è necessario prenotarsi in anticipo. Potete girare come volete all’East Cemetery e lo trovate aperto fino alle 16:30 o 17. Dovete pagare una quota d’ingresso.