CONDIVIDI

Una volta Apsley House a Hyde Park Corner era il primo edificio che si incontrava quando si entrava a Londra da Ovest e venne quindi chiamato Number 1 o No 1 London.

Questa era la casa del Duca di Wellington e ancora ora l’attuale Duca di Wellington ancora ci vive, anche se parte della casa è aperta al pubblico ed appartiene a English Heritage.

Foto: © Copyright Julian Osley and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Anche se non siete particolarmente interessati alla vita del Duca di Wellington (che le tante cose, sconfisse Napoleone alla battaglia di Waterloo) Apsley House è una rara rappresentazione di come era una casa aristocratica a Londra nella prima metà del 1800.

Infatti, la casa è stata mantenuta  come poteva essere allora, circa 200 anni fa. Un altro motivo per visitarla è l’arte, vi trovate infatti l’originale della statua Napoleone Bonaparte come Marte Pacificatore di Antonio Canova, una copia in bronzo si trova all’Accademia di Brera di Milano.

Apsley House
L’arco di Wellington

Si trovano anche numerosi quadri, molti rappresentanti della scuola fiamminga inclusi Rubens e Brueghel e molti pittori italiani tra i quali il Guercino e Guido Reni, oltre a Velasquez e Goya.

 

La casa si chiama Apsley House perché inizialmente era stata costruita intorno al 1771 per Lord Apsley in mattone rosso.

Le statue di Trafalgar Square

Faceva parte di una schiera di case aristocratiche che da allora sono state demolite per costruire Park Lane.

Nel 1807 fu comprata da Richard Wellesley ma quando si trovò in difficoltà economiche la vendette al fratello Arthur, più noto come il primo Duca di Wellington.

Come visitare Apsley House?

La buona notizia è che potete visitare le parti di Apsley House non abitate dal Duca di Wellington. In inverno è aperta solo al weekend, mentre d’estate è aperta più di frequente. Potete vedere gli orari qui.

Foto: © Copyright David Dixon and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.