Come tutte le città che si rispettano anche Londra aveva le sue porte nelle mura medievali. Queste ancora rimangono almeno di nome, esploriamole una per una.

Foto: © Copyright Peter Trimming and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Cominciamo da Billingsgate che si trova tra l’attuale Tower Bridge e London Bridge, era un water gate, ovvero una porta sul Tamigi che permetteva a chi scendeva da imbarcazioni di entrare nella città.

Billingsgate era anche noto per l’omonimo mercato del pesce, esistente dal 1016 (fino al 1600 vendeva anche altre merci, in seguito diventò esclusivamente un mercato del pesce) fino al  1982 quando fu spostato a Docklands.

Dowgate si trovava vicino all’attuale Cannon Street, un altro water gate era situato dove il fiume Walbrook incontrava il Tamigi.  Dopo i due water gate passiamo ora alle sette porte originali delle mura medievali.

Londra del passato: La grande alluvione di birra

Ludgate era di origini romane ed era il punto più ad ovest della città medievale, portava al cimitero romano che si trovava dove ora si trova Fleet Street. Rimane ora solo il nome Ludgate Hill.  Dal 1200 Ludgate era anche usato come prigione per crimini minori.

Newgate era invece uno delle sette porte originali di Londra che divenne poi una prigione per crimini seri, anche questa porta era dporte medievali di Londrai origini romane. Newgate si trovava dove ora finisce Newgate Street e diventa Cheapside, non lontano dalla cattedrale di St Paul’s.

Aldersgate era la porta verso nord, esisteva ancora fino al 1700 quando fu demolita. Ora rimane Aldersgate Street che si trova vicino al complesso del Barbican.

Cripplegate si trovava alla fine di Wood Street ed era originariamente l’uscita nord di un forte romano. Le mura ovest e nord di questo forte diventarono le prime mura di Londra, poi rinforzate durante il Medioevo.  Fu per anni anche una prigione. Chi usciva da questa porta si trovava presto nel villaggio di Islington.

Fantasmi di Londra: il fantasma di Farringdon Station

Prezzo: EUR 12,96
 Moorgate era invece una postierla romana, divenuta in seguito una vera e propria porta nel 1400. Nel 1700 la porta fu demolita e quello che rimane ora è solo il nome della strada e quartiere (e fermata della metropolitana).  Nel medioevo la zona di Moorgate era l’unica zona di campagna all’interno delle mura cittadine.

 

Bishopsgate era una porta romana che fu ricostruita da mercanti Anseatici nel 1400, la porta infatti porta verso est e il porto di Harwich. A questa porta venivano spesso attaccate le teste di criminali decapitati. La porta, come tante altre, fu demolita nel 1760. Se guardate al palazzo di fronte la Heron Tower vedrete una targa che commemora il punto dove si trovava l’antica porta.

L’ultima porta era Aldgate che portava verso est e chiudeva la strada che andava a Colchester ai tempi dei romani. Fu ricostruito in tempi medievali e alla fine demolito nel 1761. Il poeta Geoffrey Chaucer abitò nelle stanze che si trovavano sopra la porta.