CONDIVIDI

midlandForse non sapete che è il Midland Grand Hotel ma si tratta dell’enorme hotel che si trova sopra la stazione di St Pancras, dal 2011 si chiama St Pancras Renaissance London Hotel.

L’albergo fu aperto nel 1873 e costruito da Sir George Gilbert Scott, lo stesso architetto che costruì l’Albert Memorial, ovviamente un amante dello stile neo-gotico. Il nipote Sir Giles Gilbert Scott fu l’architetto della Battersea Power Station e le cabine telefoniche rosse.

In ogni caso la compagnia ferroviaria Midland Railway Company voleva un albergo per la sua nuova stazione di St Pancras e Gilbert Scott vinse il concorso. L’architetto usò lo stesso piano che aveva usato per un palazzo di uffici governativi a Whitehall che non fu accettato.

[dropshadowbox align=”none” effect=”lifted-both” width=”auto” height=”” background_color=”#dae4ba” border_width=”1″ border_color=”#dddddd” ][easyazon_link identifier=”8860409705″ locale=”IT” tag=”londr-21″]Londra. Tutto quello che hai sempre voluto sapere[/easyazon_link][easyazon_image align=”none” height=”30″ identifier=”8860409705″ locale=”IT” src=”https://www.londranews.com/wp-content/uploads/2016/07/610kWGKLYBL.SL30.jpg” tag=”londr-21″ width=”24″][/dropshadowbox]

Gilbert Scott fu felice di essere riuscito a costruire la sua grande idea gotica almeno una volta a Londra. Il palazzo infatti tra torri, torrette e guglie è realmente un esempio di gotico alla potenza. L’hotel aveva 250 stanze ed era un hotel di lusso con un’immensa scala centrale. Anche se considerato un hotel splendido non durò molto, infatti nel 1935 era già chiuso, probabilmente il tipo di clienti a cui poteva interessare un albergo tanto decadente erano in diminuizione. Fu tenuto vuoto per decenni.

Foto: © Copyright Richard Croft and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Negli anni ’50 e  ’60 si parlò di demolirlo e mentre Sir John Betjeman e amici non riuscirono a salvare il famoso Euston Arch, fortunatamente riuscirono a salvare il Midland Grand Hotel.

Dal 1967 è un edificio protetto e per diversi anni ospitò uffici della British Rail, allora le ferrovie di stato. Con la privatizzazione delle ferrovie agli inizi degli anni ’90 l’edificio fu di nuovo vuoto fin quando fu ristrutturato per diventare l’hotel odierno.


View Larger Map

Commenta con Facebook