Questo posto veramente nascosto vicinissimo a Green Park, a un tiro di schioppo da Green Park e alla elegante zona di St James, è considerato da molti come uno dei maggiori segreti di Londra.

Shepherd Market fu creato  nel  1735-1746 da Edward Shepherd, un architetto locale, proprio per dare alloggio e spazio ai commercianti della zona che servivano le case aristocratiche della zona.

Provate il Dukes Bar a Mayfair (e James Bond)

Si tratta di una piccola serie di stradine con una piazzetta tra Piccadilly e Curzon Street, nel quartiere di Mayfair e da non confondere con Shepherd Bush Market. La cosa interessante anche oggi è che conserva ancora un po’ di atmosfera del 1700.

Foto: © Copyright Hugh Venables and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Prezzo: EUR 17,54
Da: EUR 24,00
Qui un tempo passava il fiume Tyburn e si teneva una festa per celebrare il mese di maggio, una May Fayre che diede il nome a tutto il quartiere. La festa fu bandita nel 1708 perchè diventata troppo caotica e la costruzione della piazza fu in parte proprio per impedire che la festa fosse riscoperta.

 

shepherd market

La zona ha poi avuto momenti di alti e bassi, nel 1800 era un covo di prostituzione e negli anni ’20 era una zona economica e un po’ dimenticata amata da artisti ancora non di successo.

Ultimamente ha ancora avuto la fama di essere un posto dalla cattiva reputazione, grazie allo scandalo del politico e scrittore Jeffrey Archer negli anni ’80 che incontrò qui una prostituta.

Foto: © Copyright Mike Smith and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Avete visto il finto ponte di Hampstead?

 

 

.