giornata della lingua inglese

Londra, si ritorna completamente alla normalità il 19 luglio, promettono i ministri

Ufficialmente la pandemia finisce tra due settimane secondo il governo britannico.  Praticamente tutte le restrizioni verranno eliminate e la vita dovrebbe tornare alla normalità.

Il ministro Robert Jenrick ha affermato che i dati attualmente sembrano molto positivi per quanto riguarda il rispetto dei requisiti del governo per le restrizioni COVID e che non c’è motivo di credere che questo cambierà prima della loro decisione finale sull’opportunità di procedere con la fase quattro della loro tabella di marcia in un’Inghilterra senza restrizioni.

Tutti gli eventi, inclusi quelli di massa, saranno permessi nuovamente e non si dovrà indossare mascherine o stare a distanza. 

A prima vista i dati sembrano alti ci sono sempre più di 20 mila nuovi casi al giorno, ma il governo ritiene che non sia più necessario seguire le misure contro la pandemia. I motivi sono prima di tutto i vaccini che hanno comunque fatto diminuire notevolmente i decessi e i casi gravi di COVID-19, quindi i casi negli ospedali sono relativamente pochi. 

Il secondo è che, come ha detto anche il premier Boris Johnson la settimana scorsa, bisogna ricominciare e imparare a convivere con questa malattia. Ha ammesso che esiste una percentuale di rischio, ma non lo vede come un grosso problema. 

Prima della fine del mese il paese dovrebbe aggiungere molti paesi alla lista verde, ovvero i paesi da cui si può arrivare senza dover fare quarantena. Dovrebbero esserci la maggioranza dei paesi europei, inclusa l’Italia. 

Secondo le notizie sui giornali di domenica, le mascherine e il distanziamento sociale non saranno più necessari dal 19 luglio. 

Rispondi

Torna su