Londra, vaccinazione ai ragazzini e niente pass COVID

Questa settimana il governo dovrebbe fare un importante annuncio sul futuro delle vaccinazioni contro il Covid. Verrà presa la decisione di vaccinare i bambini tra i 12 e i 15 anni con il vaccino Covid. La decisione è attesa da diversi mesi e ora sembra che una decisione sia stata presa.

Martedì il governo farà un annuncio sul Covid. Il governo dovrebbe delineare nuove proposte per un programma di richiamo Covid. Si pensa anche che Boris Johnson decida anche di annullare i  piani per i passaporti Covid in posti come i nightclub. Questo, almeno in parte, per accontentare parte del suo partito che non è a favore.

JCVI, il comitato addetto alle vaccinazioni ha concluso che una campagna di vaccinazione di massa sarebbe sia costosa che inefficace e non ha raccomandato al governo di vaccinare tutti i bambini. Ma non aveva considerato il danno fatto all’istruzione e all’economia. I genitori che devono stare a casa con i bambini malati e che corrono il rischio di ammalarsi a loro volta, anche se vaccinati.

Il governo del Regno Unito ha confermato che abrogherà i poteri dal Coronavirus Act come parte dei suoi piani per gestire il Covid durante l’autunno e l’inverno. Ciò eliminerà una serie di misure onerose per la salute e le autorità pubbliche, che potrebbero aiutare ad alleviare alcuni dei ceppi sul NHS. Rimarrà il potete di riaprire scuole che hanno deciso di chiudere e chi è in isolamento forzato avrà 5 giorni di malattia pagata.

Intanto molti ospedali fanno fatica a gestire la nuova ondata di ricoveri e questo è un problema. Una delle ragioni date per eliminare quasi tutte le restrizioni era il fatto che le cure in ospedale erano migliorate e riuscivano a salvare persone che all’inizio della pandemia non potevano essere salvate. Questo però vale solo fino a quando i pazienti riescono ad avere le cure necessarie, se gli ospedali sono pieni, molti moriranno per mancanza di cure adatte. I decessi giornalieri sono in effetti aumentati.

Rispondi

Torna su