Luca racconta la sua esperienza positiva di sviluppatore a Londra

Questo è un articolo inviato da un ospite, non riflette necessariamente le nostre opinioni.
Puoi anche tu raccontare la tua esperienza a Londra e nel Regno Unito, compilando il modulo in fondo alla pagina.
 
Dicembre 2018
 
Agenzia inizialmente, una stanza in condivisione, poi un appartamento tramite siti web.
 
LinkedIn prima di arrivare a Londra.
 
1 mese, neanche.
 
Laurea triennale e 1 anno e mezzo di esperienza nel mondo del lavoro.
 
Buono, non quanto ora ma decisamente ad un buon livello.
 
Sviluppatore, stesso lavoro adesso, ma per un’azienda diversa.
 
Positiva assolutamente. Stipendi decisamente migliori, meno tasse, affitti e costo della vita meno caro – in proporzione – a Milano in Italia (confronto fatto con Milano per ovvi motivi).
 
Perchè no? Certo! Londra come città é magnifica, offre un sacco di opportunità e di crescita professionale. Ho imparato di più a Londra in un paio di mesi (nel mio lavoro) che in Italia per anni.
 
Parti leggero, non portarti dietro i valigioni con troppe cose, compra qui piuttosto. Investi immediatamente in un appartamento, non andare in condivisione: va sempre a finire male e difficilmente ci si trova bene (e inoltre in proporzione di paga un sacco).

Cerchiamo di dare la parola a tutti e pubblichiamo anche esperienze completamente diverse dalle nostre. Queste testimonianze riflettono solo l’esperienza ed opinione di chi l’ha scritta Se vuoi anche tu aggiungere la tua testimonianza puoi farlo compilando il modulo qui sotto. Ci riserviamo il diritto di non pubblicare testimonianze. Se decidi di condividere la tua esperienza puoi anche scegliere di inviare una tua foto che sarà pubblicata nel tuo articolo, troverai il modulino per caricare la tua foto qui sotto. Inviando il modulo qui sotto acconsenti a pubblicare la tua testimonianza su questo sito

[wordpress_file_upload]

close

🕶 Rilassati!

Iscriviti per ricevere le nostre ultime notizie direttamente nella tua casella di posta.

Non ti invieremo mai spam né condivideremo il tuo indirizzo email.
Scopri di più nella nostra Informativa sulla privacy.

2 commenti su “Luca racconta la sua esperienza positiva di sviluppatore a Londra”

  1. Avatar

    Gli italiani dovrebbero capire che in quanto a diritti individuali l’Inghilterra sta mila anni luce avanti all’Italia. Il modello inglese funziona e dovrebbe essere imitati. Non sono giovane, ho viaggiato molto e sono arrivato a queste conclusioni

    1. Avatar
      UnbridledJoy72

      “Gli italiani dovrebbero capire che in quanto a diritti individuali l’Inghilterra sta mila anni luce avanti all’Italia.”

      Vorrai dire indietro…… A livello di diritti della persona e del lavoratore, paesi come Francia e Italia sono al primo posto. Per non parlare della Germania.

      Mi chiedo ancora se tutti questi che commentano su questo blog lo fanno per sport senza aver mai messo piede in UK.

Commenta

Partecipa anche tu!

Col tuo nome vero o anonimo, dal PC o dal cellulare, racconta la tua esperienza o condividi ciò che hai fatto.
- Unknow (8)
"A Londra si trova molta meritocrazia e zero razzismo"
psicologa a londra
Luisa, psicologa a Londra, parla degli estremi della metropoli
pablo (27)
6 anni a Londra e che mi ritrovo?
My Post
Secondo me per rimanere bisogna fare la cittadinanza
Untitled design
Enzo scrive: "Ci sono altri posti in giro per il mondo più accoglienti"
- Unknow (11)
Melina sconsiglia a tutti di venire a Londra o in UK
- Unknow (2)
Vincenzo racconta la sua esperienza da Chef de Partie in Inghilterra
a voi la parola
Luisa scrive che Londra valuta e rispetta il cittadino
- Unknow (5)
Alex ha aperto un bar e scrive degli alti e bassi nel Regno Unito
- Unknow (10)
Siamo fortunati e onorati di essere stati accettati
Torna su
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: