Forse non sono nella posizione migliore per giudicare gli italiani a Londra, lavoro alla reception di una scuola di inglese del centro e gli italiani che vedo sono tutti venuti senza sapere molto inglese.

Dopo un anno sono arrivata alla triste conclusione che la maggioranza degli italiani a Londra che vengono a lavorare e studiare la lingua, forse rimangono anche anni, non saprei dirlo, sono dei grandi pecoroni.

Stanno tutti assieme attaccati con la colla, frequentano gli stessi locali, non hanno il minimo interesse a scoprire la città vera a quello che sta succedendo o a conoscere gente del posto, non sono per niente curiosi, seguono solo la massa di altri italiani.

Non sanno nulla della Brexit o della situazione attuale, al massimo ripetono qualche luogo comune…peraltro manco veritiero.  Non hanno nessun interesse a visitare Londra o l’Inghilterra se non i soliti posti come Brighton o il British Museum. Non hanno nessuna curiosità e culturalmente sono in media piuttosto scarsi e molti sono laureati. Paragonati agli studenti spagnoli gli italiani ne escono proprio male.

Sono sgomenta se questa è la gioventù italiana e il futuro del paese. Forse in altri ambienti si trovano italiani un po’ più svegli, ma dove lavoro vedo una massa uniforme di pecoroni addormentati. Spaventoso.

Giuditta Neri

Commenta