Marco scrive che Londra è piena di italiani infelici

Questo è un articolo inviato da un ospite, non riflette necessariamente le nostre opinioni.
Nel 2014 ma sto per andarmene a Francoforte
 
Bisogna stare attenti le  truffe sono tante e gli sprovveduti ci cascano, bisogno venire conoscendo leggi e diritti che qua son pronti tutti a sbranarti
 
Tramite agenzia
 
un mese circa
 
Ambiente finanziario, lavoravo a Milano
 
Molto buono
 
Ho sempre lavorato in banche
 
A livello professionale abbastanza buona, ma anche a Milano non stavo malissimo, l’Italia ha problemi ma se si lavora per società multinazionali non è come lavorare a nero dallo zio Peppino. Londra ha un centro finanziario più importante e ci sono maggiori opportunità ma non crediamo alla favola della meritocrazia. I pezzi grossi e che contano veramente sono tutti raccomandati pure qui. Il manager di Starbuck magari no ma non conta una mazza, solo un contentino per far credere che anche il popolino possa avanzare, quando gli alti vertici si magnano tutto. 
 
Ora non se ne parla proprio, con la Brexit vedo un disastro e non hanno i politici capaci di gestire la situazione. Ora fanno sembrare l’Italia un paese quasi normale, li ringrazio di cuore, mi hanno ridato un po’ di dignità. Comunque ragazzi miei, diciamo le cose come sono e non raccontiamo balle solo per avere i click, Londra è piena di italiani infelici, che fanno finta di essere contenti e arrivati per non fare brutta figura a casa loro. Esiste una minoranza che se la vive bene, ma forse il 20% al massimo.
 
Non venire. 
[fluentform id=”9″]

Lascia un commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: