Per essere precisi si ritorna al 1820 a Cato Street per ricordare un complotto che si tiene in questa via nel 1820. 

L’evento ricrea una via come era allora per far conoscere questa storia poco nota di un complotto che voleva uccidere il primo ministro e l’intero governo di allora. 

L’evento si tiene il 23 febbraio dalle 12 alle 15 a Cato Street. Aperto a tutti e siete anche invitati a vestirvi da 1820. 

Ci saranno attori in abiti d’epoca ed effetti speciali riporteranno Cato Street al 1820.  Non poteva di certo mancare un tram trainato da cavalli  e potrete anche salirci sopra e fare una passeggiata gratuita.

 Ci saranno cibi e bevande tradizionali disponibili da un venditore ambulante e giochi per che i bambini 200 anni fa facevano per strada.

Una registrazione racconterà la storia del complotto proprio all’esterno della casa in cui i cospiratori si incontrarono e la trama fu sventata. Ora potrete riconoscerla dalla  targa blu. Ci saranno anche bacheche con documenti e giornali dell’epoca. 

Nel maggio 1820 un gruppo di radicali politici, guidato dal loro leader rivoluzionario Arthur Thistlewood, iniziò un complotto per uccidere il Primo Ministro britannico Lord Liverpool e membri del suo governo. I cospiratori speravano di preparare il paese alla rivoluzione.

Come quartier generale, il gruppo scelse un edificio in Cato Street, nel Marylebone di Londra, da dove pianificarono i loro spostamenti. All’insaputa del gruppo, tuttavia, un agente del governo si era infiltrato nel gruppo. Furono tutti arrestati e cinque dei principali capifamiglia giustiziati per alto tradimento.

Per rimanere sempre aggiornato puoi iscriverti alla nostra newsletter gratuita!

Commenta