“Mi alzo al mattino con felicità e speranza, non c’è sensazione più bella”

Da quanto tempo sei a Londra/UK e come ti trovi?

Un anno e mi trovo benissimo, devo dire però che sono venuto con un buonissimo livello di inglese e conoscevo già la città.

Che aspettative/piani avevi al momento della partenza?

Sono partito per studiare e iniziare a fare qualche lavoretto, possibilmente nel mio campo.

Quanto pensi di rimanere e se vuoi andare via, dove andresti?

Spero di rimanere per sempre, ma non si sa mai. Non mi pongo il problema al momento. Mi piacerebbe comunque fare esperienza a New York o Los Angeles, ma anche l’Australia. Ma come città stabile vedo sempre Londra.

Che lavoro fai e come l’hai trovato?

Al momento studio e poi cerco di fare il possibile, in particolare nel mondo della musica. “Scegli un lavoro che ami e non lavorerai neanche un giorno”, per ora è così.[irp]

Foto: © Copyright Richard Humphrey and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Che tipo di lavoro volevi?

Un lavoro stabile nel mondo della musica, ma è ancora presto.

In base alla tua esperienza, consiglieresti ad altri di venire a Londra/UK e perche’?

Consiglierei di venire a Londra a tutti gli italiani che non si sentono valorizzati in Italia e che pensano di poter avere un futuro migliore in UK. Dipende poi dal settore, nel mio c’era davvero poca scelta, o Londra o gli USA, magari l’Australia.

In generale, quali sono i lati positivi della tua permanenza a Londra/UK?

Ho avuto la possibilità di studiare quello che mi piace per poi lavorare (si spera) stabilmente in un settore nel quale il Regno Unito è avanti anni luce all’Italia come quello dell’industria musicale. Ho poi conosciuto tante persone fantastiche, da tanti paesi diversi e sono anche più contento della mia vita privata, ma è un altro discorso questo. In generale mi alzo al mattino con felicità e speranza, non c’è sensazione più bella.[irp]

Sempre in generale, quali sono invece i lati negativi?

Lati negativi pochi; forse la Tube alle 18.30 in centro è fastidiosa e gli affitti sono carissimi. Non trovo problemi nel cibo, basta saper scegliere. Da Franco Manca o in altri posti puoi mangiare la vera pizza italiana al giusto prezzo, quindi perché lamentarsi? Forse per partito preso.

 

Se  abiti in UK e vuoi anche tu raccontare la tua esperienza puoi compilare questo breve questionario

Queste sono risposte al nostro sondaggio e non necessariamente sottoscriviamo a ciò che viene detto, pubblichiamo le risposte per dover di cronaca e per dare la parola a tutti

rapporto

Scritto da admin

Autore per pagine generiche e di informazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ristoranti di Londra: The Clove Club

“A Londra ci sono milioni di possibilità”