Mischiare e nascondere, quando l’inglese deriva dal latino

Una delle cose che si sentono dire tanto in Italia è che l’inglese è una lingua germanica. Questa affermazione è usata da molti italiani come scusa per non aver imparato l’inglese. ‘Troppo difficile per noi italiani, è una lingua tedesca ecc. ecc”). In realtà anche se molte basi dell’inglese sono di origini anglosassoni e quindi germaniche, i conquistatori normanni hanno portato un’influenza latino enorme. Non solo per i termini legali o scientifici, ma anche per parole normali. Solo che a volte non ce ne accorgiamo nemmeno. Con questa serie di articoli vi mostriamo come tante parole inglesi vengono dal latino e non sono molto diverse dall’italiano.  Una volta che individuate la radice latina di una parola, diventa molto più semplice capire il significato e ricordarla. 

Oggi guardiamo ad altre tre radici che provengono dal latino, è anche un modo per ricordarsi più facilmente molti vocaboli. La prima è cel che viene dal latino celare che ovviamente significa nascondere. In inglese troviamo diverse parole che provengono da questa radice come ovviamente cell ovvero cellula, ma anche cellar per cantina, cellular e tutti i derivativi di cell. Forse non vi aspettate di vedere la parola ceiling che invece deriva sempre da celare passando da ceil che era un verbo di inglese arcaico che significa mettere pannelli in una stanza. Dalla stessa radice abbiamo anche il verbo conceal che significa nascondere. 

La radice hom viene chiaramente dalla parola latina homo e qui è facile. Homicide e homosexual vi verranno subito in mente, ma forse non pensate subito a homage La radice hum che viene da humus e che significa terra o umanità invece è responsabile per tante parole comuni come human, humanity, humanist, humanitarian, dishuman ma anche humiliate o humble. In inglese la distinzione tra parole che derivano da homo e quelle che vengono da humus è più chiara che in italiano. 

Il verbo latino miscere, ovvero mescolare ha dato origine alle radici misc e mix e quindi abbiamo parole come miscellaneous, to mix, mixture, promiscuous e così via. 

Rispondi

Torna su