giornata della lingua inglese

Molti musei di Londra non riusciranno a sopravvivere

In questo caso non stiamo parlando dei grandi musei londinesi che dovrebbero riuscire a campare anche con mesi di lockdown. La maggioranza di questi sono comunque gratuiti e vivono principalmente con la vendita di biglietti per mostre temporanei, libri e souvenir.

Chiaramente anche i grossi musei ne risentono e devono per forza licenziare personale ma per i musei piccoli questa crisi può segnare la fine.

Infatti molti musei piccoli non ricevono aiuti pubblici e operano essenzialmente come società private. Fanno i soldi per mantenersi tramite la vendita di biglietti e ai loro negozi e organizzando eventi speciali. Purtroppo con questa crisi non possono farlo e corrono il rischio di non poter riaprire. 

Ci sono molti musei di Londra che sono a rischio. Questo articolo della BBC cita in particolare due musei; il Charles Dickens Museum e il Florence Nightingale Museum, ma sappiamo che non saranno gli unici. 

Sarebbe una grossa perdita per la vita culturale della metropoli britannica, non sono solo i grandi musei che sono importanti, i musei piccoli e molto specializzati hanno un posto speciale e spesso organizzano ottimi eventi e mostre temporanee. 

Rispondi

Torna su