Monica, partita per l’Inghilterra a 50 anni, racconta la sua esperienza

Questo è un articolo inviato da un ospite, non riflette necessariamente le nostre opinioni.
2015
 
Mio figlio che studiava qua mi ha trovato il primo affitto.
 
Via internet,agenzie
 
3 mesi
 
Di tutto.
 
Livello medio basso
 
Fabbrica di frutta. Controllo stoffe.
 
Adesso ho quasi 5 anni lavorati nella stessa fabbrica, ho fatto un mutuo ,ho amici inglesi di pub.Non ho amicizie a lavoro.
 
Ho esperienze devastanti a Messina,sono arrivata in Inghilterra,a Leeds a 50 anni e sono riuscita a fare molto di più che in Sicilia. Lo stesso mio figlio e mio marito.Chi ha voglia di lavorare, qua lo puo fare con successo.
 
Possibilmente imparare la lingua prima di arrivare,e venire con soldi per 2-3 mesi.Si possono fare corsi di tutti i tipi per poi trovare vari lavori.

Cerchiamo di dare la parola a tutti e pubblichiamo anche esperienze completamente diverse dalle nostre. Queste testimonianze riflettono solo l’esperienza ed opinione di chi l’ha scritta Se vuoi anche tu aggiungere la tua testimonianza puoi farlo compilando il modulo qui sotto. Ci riserviamo il diritto di non pubblicare testimonianze. Se decidi di condividere la tua esperienza puoi anche scegliere di inviare una tua foto che sarà pubblicata nel tuo articolo, troverai il modulino per caricare la tua foto qui sotto. Inviando il modulo qui sotto acconsenti a pubblicare la tua testimonianza su questo sito

[wordpress_file_upload]

close

🕶 Rilassati!

Iscriviti per ricevere le nostre ultime notizie direttamente nella tua casella di posta.

Non ti invieremo mai spam né condivideremo il tuo indirizzo email.
Scopri di più nella nostra Informativa sulla privacy.

3 commenti su “Monica, partita per l’Inghilterra a 50 anni, racconta la sua esperienza”

  1. Avatar

    Vorrei partire a luglio e ne ho 54 di anni, per fortuna ho due conoscenze a Londra, entrambe coetanee italiane e innamorate della meritocrazia londinese. Spero vada bene pure a me!

    1. Avatar

      È da pazzi arrivare in questo periodo, solo se hai un posto statale puoi essere al sicuro. Quasi tutti i pub e ristoranti sono chiusi, uffici chiusi si lavora da casa chi può e casse integrazioni a raffica, e in generale l’epidemia è peggio che in Italia. Se qualcuno cerca di converti può facilmente essere una truffa. Stai al mare in Italia questa estate.

    2. Avatar
      UnbridledJoy72

      Meritocrazia? LOL Come quella di Cummings?
      Muahahahaha

      Ma dove vivete? Se ti va di venire nel Nord Inghilterra, facciamo a cambio cosi fai la disoccupata al mio posto mentre io rientro in Italia dopo piu’ di 10 anni.

      Ma siamo pazzi, qui c’e’ piu’ morti di covid che gocce di pioggia.

Commenta

Partecipa anche tu!

Col tuo nome vero o anonimo, dal PC o dal cellulare, racconta la tua esperienza o condividi ciò che hai fatto.
- Unknow (15)
Barista italiano a Londra parla di case orribili,stipendi bassi e costi alti
ruggero londra transferta
Per Ruggero Londra è sopravvalutata e molto cara
- Unknow (8)
Rino, head chef a Londra, ha cucinato anche per Tim Burton
- Unknow (1)
Sax racconta la sua esperienza di manager di ristorante e hotel
- Unknow (8)
I 10 migliori musei di Londra meno visitati dai turisti
My Post (4)
Un imprenditore italiano racconta la sua esperienza
- Unknow (3)
Lettore consiglia di non partire per il Regno Unito ma di rimanere in Italia
Puzzled by problems
Le stranezze, anche contradditorie, di molti italiani a Londra
GooglesforStartups-0922_ShareNSplit_Both_Yellow (1)
Storia di una startup londinese di 2 italiani
psicologa a londra
Luisa, psicologa a Londra, parla degli estremi della metropoli
Torna su
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: