canva 200 design milestone badge (17.765 × 11.25 in) (41)

Mostra alla Estorick Collection su Archipenko e l’avanguardia italiana

Alla Estorick collection abbiamo una mostra che guarda all’influenza che ha avuto Alexander Archipenko sui movimenti artistici di avanguardia in Italia. Ancora più di attualità visto che Archipenko era nato in Ucraina nel 1887. La mostra continua fino al 4 settembre 2022 e trovi i biglietti qui

Aveva a Mosca prima di trasferirsi a Parigi nel 1909, dove ha prodotto una scultura molto contemporanea influenzata dall’immaginario cubista. Tra il 1911 e il 1912 creò delle opere davvero uniche, suddividendo le forme umane in parti che si muovevano in anelli e spirali.

Archipenko espose alle prime manifestazioni pubbliche del Cubismo a Parigi, al Salon des Indépendants e al Salon d’Automne nel 1910 e nel 1911. Fu il primo, dopo Picasso a creare sculture cubiste.

Queste sculture hanno attirato l’attenzione di futuristi come Umberto Boccioni, che ha fatto riferimento ad Archipenko nei suoi scritti sulla scultura.

Il suo lavoro divenne un punto di riferimento formale per la nuova generazione di futuristi italiani dopo la prima guerra mondiale. Le sue figure simili a manichini attirarono l’attenzione di artisti come Giorgio de Chirico e Carlo Carrà.

Rispondi

Torna su