museo di Dickens

Vista l’importanza di Charles Dickens nel rappresentare la vita a Londra nel 1800 è strano che questo museo non sia ancora più conosciuto. Il museo di Dickens a Londra si trova a Bloomsbury ed è l’unica rimasta delle case abitate da Charles Dickens a Londra.

Questa è la casa dove scrisse romanzi come Oliver Twist e Nicholas Nickleby anche se Dickens abitò qui per soli due anni. In quei due anni però nacquero le sue due figlie maggiore e quindi questa era la casa della famiglia Dickens.

Il mumuseo di dickens a Londraseo di Dickens a Londra si trova in una tipica casa della fine 1700, inizio 1800 di quattro piani ed è arredata in stile vittoriano.

È aperto al pubblico dal 1925 e contiene la maggiore collezione al mondo dedicata a Dickens con oltre 100.000 oggetti e documenti.

Il museo è aperto tutti i giorni dalle 10 alle 17 e qui trovate il sito ufficiale.  Oltre alle mostre permanenti troverete spesso una mostra temporanea, controllate il sito per vedere che cose è in corso al momento.

Come mai il platano di Londra è speciale?
Dove si trova il museo di Dickens a Londra?

Si trova in zona piuttosto centrale non lontano da Russell Square e il British Museum.

Altre cose da scoprire a Londra

St John’s Lodge Gardens a Regent’s Park

Tutti conoscono il Regent’s Park di Londra ma non tutti l’hanno esplorato abbastanza da conoscere i St John’s Lodge Gardens che si trovano nella parte est del parco. Anche se ci siete passati non sempre sarete a conoscenza delle origini di questi bei giardini. Foto: © Copyright Sheila Madhvani and licensed for reuse under this Creative Commons Licence. Robert Weir Schultz […]

0 comments

Cose che forse non sapete sulla zona di Angel a Londra

Una zona interessante quella di Angel a Londra, famosa innanzitutto per essere sulla versione britannica di Monopoli, ma sembra che fosse un tempo una zona romana con tanto di strada romana che andava da Londinium verso il nord. In tempi medievali ospitava una famosa taverna che aveva una statua dell’ angelo dell’annunciazione sopra la porta e […]

0 comments