Negozi a Londra: I Camisa & Son

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Cerchiamo di dare la parola a tutti e pubblichiamo anche esperienze completamente diverse dalle nostre. Queste testimonianze riflettono solo l’esperienza ed opinione di chi l’ha scritta Se vuoi anche tu aggiungere la tua testimonianza puoi farlo compilando il modulo qui sotto. Ci riserviamo il diritto di non pubblicare testimonianze. Se decidi di condividere la tua esperienza puoi anche scegliere di inviare una tua foto che sarà pubblicata nel tuo articolo, troverai il modulino per caricare la tua foto qui sotto. Inviando il modulo qui sotto acconsenti a pubblicare la tua testimonianza su questo sito

salamiIl primo vero negozio di gastronomia italiana fu aperto da due fratelli, Ennio e Isidoro Camisa a Berwick Street a Soho.  nel 1929. Quando l’Italia entrò in guerra però, molti immigrati italiani nel Regno Unito furono presi e messi in campi. I due fratelli Camisa finirono all’ippodromo di  Linchfield mentre aspettavano che decisione avrebbe preso il Ministero degli Interni britannico. Un opzione era quella di essere imbarcati sull’Arandora Star per andare in Canada.

I fratelli Camisa rimasero scontenti quando scoprirono di non essere nella lista degli italiani portati in Canada e di essere invece tra quelli portati all’isola di Man. Sfortunatamente l’Arandora Star affondò nell’Atlantico dopo pochi giorni.

Dopo la guerra i fratelli Camisa ritornarono a Soho, questa volta a Old Compton Street a riaprire il loro negozio che si chiamava allora Fratelli Camisa ed   è stato poi preso in gestione dal figlio di Ennio Franc che ha anche aperto un negozio online dove potete trovare una vasta gamma di prodotti italiani.

Il negozio esisteva quando i prodotti gastronomici italiani erano considerati esotici nel Regno Unito ad ora quando si trovano facilmente quasi ovunque. Il negozio offre però l’esperienza dei forti odori che faranno venire la colina in bocca e magari anche un po’ di nostalgia a molti di voi. Cerca anche di usare i prodotti di piccoli produttori italiani e di qualità.

close

🕶 Rilassati!

Iscriviti per ricevere le nostre ultime notizie direttamente nella tua casella di posta.

Non ti invieremo mai spam né condivideremo il tuo indirizzo email.
Scopri di più nella nostra Informativa sulla privacy.

Commenta

Un'esperienza italiana nel Regno Unito

I’m a Doctor & I Love my Job.

un'italiana a Londra (3)
"Noi italiani, soprattutto se parliamo inglese, saremo sempre benvenuti qui"
“Ho trovato un mondo migliore e non si torna indietro”
"Ho trovato un mondo migliore e non si torna indietro"
laureati italiani a londra
Esperienze di laureati italiani a Londra e in Gran Bretagna
Twitterstorm #JUsticeforjodey (3)
Il Regno Unito non prende misure per ora contro il coronavirus
visto per lavorare a Londra
Inizia campagna di informazione per cittadini comunitari
"Non è di certo il paese dei balocchi"
pablo
Un'esperienza a Putney
st thomas
"Senza esperienza pregressa di rilievo si finisce quasi sempre a lavorare nei ristoranti"
pablo (6)
"Ora sono MANAGER con uno stipendio molto alto"
"Non avrete tutto dal primo giorno ma ci sono tante possibilità per tutti noi"
Ultime reazioni
Torna su