“Non arrivate come dei pezzenti “

“Non arrivate come dei pezzenti “
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Cerchiamo di dare la parola a tutti e pubblichiamo anche esperienze completamente diverse dalle nostre. Queste testimonianze riflettono solo l’esperienza ed opinione di chi l’ha scritta Se vuoi anche tu aggiungere la tua testimonianza puoi farlo compilando il modulo qui sotto. Ci riserviamo il diritto di non pubblicare testimonianze. Se decidi di condividere la tua esperienza puoi anche scegliere di inviare una tua foto che sarà pubblicata nel tuo articolo, troverai il modulino per caricare la tua foto qui sotto. Inviando il modulo qui sotto acconsenti a pubblicare la tua testimonianza su questo sito

Da quanto tempo sei in UK e come ti trovi?

da 1 anno e mezzo

Che tipo di lavoro fai e come l’hai trovato?

sono commessa in un negozio di abbigliamento, l’ho trovato su internet

Foto LicenseAttribution Some rights reserved by Annie Mole

Secondo te quali sono i principali lati negativi di Londra/UK?

Il meteo, il tempo e si mangia male. Costa anche tanto sopratutto gli affitti e i trasporti, lavoro essenzialmente per pagare quelli

E quali sono i lati positivi?

Chi ha soldi vive bene, qui si trova di tutto, si conoscono persone da mezzo mondo, ci sono sempre cose nuove da fareoxford

Se dovessi rifare tutto verresti ancora a Londra/UK?

Non lo so, non sono sicura di rimanerci…non vedo un futuro gli stipendi sono troppo bassi rispetto al costo della vita

Ritorneresti in Italia?

No

Che consigli daresti a chi sta pensando di trasferirsi a Londra/UK?

Dovete sapere l’inglese e non arrivate come dei pezzenti a dare il cv a tutti i ristoranti e negozi…noi sul lavoro li chiamiamo beggars = mendicanti e comunque non possiamo (e non vogliamo!) assumere questi disperati

I posti seri preferiscono una persona che fa domanda di lavoro tranquillamente usando i canali giusti e non il disperato che deve mendicare un lavoro, che idea danno di loro questi? Capisco a 18 anni ma vedo persone che lo fanno che hanno superato i 40 anni e non parlano inglese! troveranno quasi sempre lavoro in nero e pagato male, i posti migliori non prendono gli scarti che mendicano un lavoro e che non hanno padronanza della lingua. In conclusione usate l’internet per cercare lavoro e anche se siete immigrati cercate di non perdere la vostra dignità…come purtroppo fanno molti italiani qui a Londra, solo per ignoranza e pigrizia

Se  abiti in UK e vuoi anche tu raccontare la tua esperienza puoi compilare questo breve questionario

Queste sono risposte al nostro sondaggio e non necessariamente sottoscriviamo a ciò che viene detto, pubblichiamo le risposte per dover di cronaca e per dare la parola a tutti

close

🕶 Rilassati!

Iscriviti per ricevere le nostre ultime notizie direttamente nella tua casella di posta.

Non ti invieremo mai spam né condivideremo il tuo indirizzo email.
Scopri di più nella nostra Informativa sulla privacy.

Commenta

Un'esperienza italiana nel Regno Unito

I’m a Doctor & I Love my Job.

pablo-1
"Non sono sicuro se potrò rimanere a pieni diritti come ora o cosa"
airport
Ultimi dati sull'immigrazione dalla UE con la Brexit sempre alle porte
"La città perfetta per chi vuole realizzare i propri sogni e VIVERE"
“Non venite a Brighton a cercare lavoro…”
"Non venite a Brighton a cercare lavoro..."
"Prima di tutto piedi per terra perché la concorrenza è tanta, troppa"
In ufficio a Londra
In ufficio a Londra
Oggi lavo i piatti e domani faccio il direttore
Oggi lavo i piatti e domani faccio il direttore
gasometri di londra
Il progetto di un fotografo italiano sui gasometri di Londra
- Unknow (6)
Nadia parla della zona di Wandsworth e della sua esperienza in Devon
"Ho aperto un'attività"
Ultime reazioni
Torna su