parchi di londra 2022 03 15t105646.241

Non bisogna più compilare moduli COVID per venire a Londra

Il modulo di localizzazione dei passeggeri del Regno Unito e tutte le restanti regole di test per gli arrivi non vaccinati verranno demolite dal 22 marzo, ha confermato il ministro ai trasporti Grant Shapps. In poche parole anche chi non è vaccinato può entrare nel Regno Unito senza dover compilare moduli o fare tamponi. Questo dopo che il governo ha deciso di trattare il COVID come un comune raffreddore o influenza e quindi non esiste più l’obbligo di auto-isolarsi o fare tamponi.

Il governo dice di poterlo fare grazie alla campagna di vaccinazione più efficace d’Europa, cosa che Boris Johnson continua a ripetere anche se i dati non confermano il suo ottimismo.

I viaggiatori non vaccinati non dovranno più fare un tampone prima dell’arrivo e un test post-arrivo del “secondo giorno” su entrambi i lati del viaggio nel Regno Unito. Anche questo è in vigore dalla stessa data.

Intanto i casi e i ricoveri ospedalieri stanno aumentando notevolmente, per la prima volta da gennaio, con segni che le vaccinazioni cominciano a fare meno effetto. Il governo ha ripetuto che dobbiamo semplicemente abituarci a convivere con il COVID come conviviamo con il raffreddore e l’influenza. Medici e scienziati non sono d’accordo visto che ci sono molte differenze tra il raffreddore e l’influenza e il COVID.

Rispondi

Torna su