Quando sei venuto/a a Londra/Regno Unito?

Dal 2015

Come hai cercato una sistemazione fissa e hai avuto problemi?

Con i siti online

Come hai cercato lavoro?

Agenzie e Linkedin

 Quanto tempo ci hai messo a trovare il tuo primo lavoro?

Pochissimo ma era temporaneo

Che tipo di esperienza di lavoro o titoli di studio avevi all’arrivo?
Laurea, stage, esperienza di lavoro in Italia

Come era il tuo inglese scritto e parlato al tuo arrivo?

Ottimo scritto, buono orale

Sleepy woman working with her laptop

 

Quale e’ stato il tuo primo lavoro? E che lavoro stai facendo adesso?

Una specie di customer service in italiano per un evento, quindi temporaneo ma poi ho trovato altro simile, ora lavoro nel marketing dell’organizzazione eventi.

Come definiresti la tua esperienza a Londra/Regno Unito fino ad ora? E per quali motivi?

Affascinante, meravigliosa ma anche stressante. Per stare al passo ai tempi bisogna dare sempre il 100% e il rischio di esaurirsi esiste veramente. Adoro Londra ma mi rendo conto che non è possibile vivere così a lungo, penso di fare ancora un paio di anni e poi trasferirmi altrove per rivendere la mia figura professionale. Probabilmente guadagnerò meno ma vorrei anche godermi la vita un giorno. Ora lavoro e lavoro e mi riposo dal lavoro.

Consiglieresti ad altri di partire per Londra/Regno Unito e per quali motivi?
Si certamente e assolutamente no. Premetto che adoro Londra ma nemmeno io posso rimanerci a lungo. L’amore per il posto non basta. Per arrivare dove sono ora ho sacrificato praticamente tutto e vorrei anche ritrovare una vita al di fuori del lavoro. Ma se non lavori a questi livelli non puoi vivere bene a Londra, è molto cara e vabbè cose come la condivisione vanno bene per studentelli immaturi ma non per adulti. Un adulto sano di mente diventa pazzo, ma forse bisogna essere pazzi per pensare che condividere sia una buona idea passati i 21/22 anni. Per me Londra è parte di un percorso di crescita, mi piacerebbe poterci rimanere ma obiettivamente lo so che non è possibile, se voglio anche avere una qualità di vita non catastrofica. Non voglio nemmeno prendere anti-depressivi o stimolanti come caramelle, come fanno quasi tutti qua.

 Potresti dare due consigli utili a chi deve ancora partire?

Pensateci bene, progetto chiaro, non cominciate mai dal basso, soprattutto se non siete lattanti. Venite con un ottimo inglese o non venite affatto, se volete imparare la lingua ci sono altri posti per farlo meglio.

Queste sono risposte al nostro sondaggio e non necessariamente sottoscriviamo a ciò che viene detto, pubblichiamo le risposte per dover di cronaca e per dare la parola a tutti

Se vuoi anche tu un lavoro a Londra o nel Regno Unito, leggi qui

Puoi anche tu compilare questo sondaggio qui sotto

 

Commenta