“Non dare retta agli italiani che si lamentano”

“Non dare retta agli italiani che si lamentano”
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Cerchiamo di dare la parola a tutti e pubblichiamo anche esperienze completamente diverse dalle nostre. Queste testimonianze riflettono solo l’esperienza ed opinione di chi l’ha scritta Se vuoi anche tu aggiungere la tua testimonianza puoi farlo compilando il modulo qui sotto. Ci riserviamo il diritto di non pubblicare testimonianze. Se decidi di condividere la tua esperienza puoi anche scegliere di inviare una tua foto che sarà pubblicata nel tuo articolo, troverai il modulino per caricare la tua foto qui sotto. Inviando il modulo qui sotto acconsenti a pubblicare la tua testimonianza su questo sito

portobelloDa quanto tempo sei in UK e come ti trovi?

Vivo a Battersea (Londra) da 3 anni ci vivo benissimo

Che tipo di lavoro fai e come l’hai trovato?

Lavoro nella ricerca sociale, lavoro trovato con internet, la mia laurea e un inglese che avevo perfezionato in Italia

Secondo te quali sono i principali lati negativi di Londra/UK?

Troppi italiani cafoni e ignoranti, ci fanno fare brutta figura e si credono anche superiori

Foto: LicenseAttribution Some rights reserved by Martin Pettitt

E quali sono i lati positivi?

Si vive bene, se si rispettano gli altri si viene trattati bene, è facile conoscere persone nuove, ci sono sempre stimoli. Il mondo del lavoro è stimolante

Se dovessi rifare tutto verresti ancora a Londra/UK?

Si

Ritorneresti in Italia?

No

Che consigli daresti a chi sta pensando di trasferirsi a Londra/UK?

Non dare retta agli italiani che si lamentano,  se ne vedono in giro…si lamentano sempre, credono che tutto sia loro dovuto e non fanno il minimo sforzo per adattarsi e nemmeno imparare la lingua. Londra è per le persone intelligenti, di larghe vedute,  cittadini del mondo con tanta vitalità e idee non per i bamboccioni imbranati, provinciali e ignoranti

Se  abiti in UK e vuoi anche tu raccontare la tua esperienza puoi compilare questo breve questionario

Se vuoi  sapere come trovare lavoro a Londra, leggi le nostra sezione sul lavoro con centinaia di articoli

Queste sono risposte al nostro sondaggio e non necessariamente sottoscriviamo a ciò che viene detto, pubblichiamo le risposte per dover di cronaca e per dare la parola a tutti

close

🕶 Rilassati!

Iscriviti per ricevere le nostre ultime notizie direttamente nella tua casella di posta.

Non ti invieremo mai spam né condivideremo il tuo indirizzo email.
Scopri di più nella nostra Informativa sulla privacy.

7 commenti su ““Non dare retta agli italiani che si lamentano””

  1. Avatar

    Sei il mio eroe del giorno! A Londra si diventa quel che si vuole, bisogna avere il cervello, ambizione e voglia di lavorare. Quando mancano queste caratteristiche, dovrebbero restare in Italia, che non vengano a Londra a fare i camerieri per poi piangersi addosso, hanno stufato e sono troppi. Sopratutto poi non dovrebbero dare la colpa agli altri, agli inglesi, altri italiani o alla scuola italiana, se hanno fallito solo colpa loro, che lascino Londra a chi se la merita e se la gode

    1. Avatar

      Questa e’ indubbiamente una cosa che salta fuori spesso, racconti di persone con poco inglese o poca voglia di buttarsi che si lamentano e danno la colpa agli altri se non trovano a Londra quello che speravano di trovare. Quanto pensate questo sia comune?

  2. Avatar

    Trovato un primo lavoro non tanto bello dopo 2 giorni, trovato uno bellissimo issimo issimo dopo 4 settimane AMO LONDRA SE VOLETE NON ASCOLTATE LE PERSONE NEGATIVE VENITECI SUBITO

  3. Avatar

    Sono d’accordo molti italiani a Londra preferiscono lamentarsi che colmare le proprie lacune, venite con ambizione, un curriculum vitae fatto bene e vedrete che risultati avrete!

  4. Avatar

    E a chi si dovrebbe dare retta? Ai tanti italiani che dicono che lavorano in banca e in banca ci lavorano davvero ma sono gli sfigati che con laurea in tasca puliscono i cessi, 90% delle esperienze che senti in giro sono panzane..

Commenta

“Non dare retta agli italiani che si lamentano”

a voi la parola (4)
Franco scrive:"Lavorare a Londra senza permesso di lavoro è illegale, fatevene una ragione"
un'italiana a Londra
"Lavoro 70 ore alla settimana e ne sono fiera"
“Dico io ma ci vuole tanto per studiare inglese?”
"Dico io ma ci vuole tanto per studiare inglese?"
“Quando cercano laureati preferiscono sempre la preparazione italiana”
"Quando cercano laureati preferiscono sempre la preparazione italiana"
My Post (1)
"Come tantissimi giovani europei  sono arrivata con tante speranze"
pablo (2)
"Londra è una città generosa che non smette mai di offrire qualcosa a tutti"
“ho imparato subito che la meritocrazia esistera’ anche ma e’ difficile mettere il primo piede dentro la porta”
"ho imparato subito che la meritocrazia esistera' anche ma e' difficile mettere il primo piede dentro la porta"
Il 12 luglio parto per Londra!
Il 12 luglio parto per Londra!
“Se fate 2 o 3 lavori e non spendete soldi potete risparmiare parecchio a fine mese”
"Se fate 2 o 3 lavori e non spendete soldi potete risparmiare parecchio a fine mese"
_Ho patito molto la solitudine e per questo sono andato via_
"Studia l’inglese in Italia e dopo parti"
Ultime reazioni
Torna su
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: