“Non è il paradiso, ci sono tantissimi problemi anche qua”

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Cerchiamo di dare la parola a tutti e pubblichiamo anche esperienze completamente diverse dalle nostre. Queste testimonianze riflettono solo l’esperienza ed opinione di chi l’ha scritta Se vuoi anche tu aggiungere la tua testimonianza puoi farlo compilando il modulo qui sotto. Ci riserviamo il diritto di non pubblicare testimonianze. Se decidi di condividere la tua esperienza puoi anche scegliere di inviare una tua foto che sarà pubblicata nel tuo articolo, troverai il modulino per caricare la tua foto qui sotto. Inviando il modulo qui sotto acconsenti a pubblicare la tua testimonianza su questo sito

Quando sei venuto/a a Londra/Regno Unito? 
Nel 2000
 
Come hai cercato una sistemazione fissa e hai avuto problemi? 
La situazione affitti a Londra è peggio della giungla, case trascurate, padroni di casa disonesti, poche protezioni, contratti brevi e sfratti anche senza motivo. Ci si abitua anche a questo ma non è una bella situazione
 
Come hai cercato lavoro
Agenzie personale d’ufficio
 
Quanto tempo ci hai messo a trovare il tuo primo lavoro? 
Qualche settimana
 
Che tipo di esperienza di lavoro o titoli di studio avevi all’arrivo? 
Laurea, esperienza amministrativa
 
Come era il tuo inglese scritto e parlato al tuo arrivo? 
Buono scritto un po’ schifoso il parlato
 
Quale e’ stato il tuo primo lavoro? E che lavoro stai facendo adesso? 
Call centre operator ora sono project manager
 
Come definiresti la tua esperienza a Londra/Regno Unito fino ad ora? E per quali motivi? 
Mista, abbiamo una bella casettina appena fuori Londra, lavoriamo e stiamo modestamente bene. Ma non è tutto rosa e fiori, le scuole cadono a pezzi, devo aspettare 5 settimane per vedere il medico di base, e non dimentichiamo la Brexit. I diritti dei lavoratori sono pochi.  Facile dire che tutto qua funziona bene e l’Italia fa tutto schifo quando si hanno 20 anni, ma vi assicuro che non è il paradiso, ci sono tantissimi problemi anche qua. Se avessi saputo 20 anni fa cosa so ora, sarei andata in Germania o Scandinavia. Inizialmente siamo tutti entusiasti, ma dopo qualche anno si comincia a capire realmente come funziona questo paese e non è certo un paradiso. Ci saranno anche immigrati che stanno malissimo, ma mai ammetteranno a sé stessi e al mondo di aver preso un granchio e continuano a dire che qua si vive benissimo.  Con la mia famiglia stiamo considerando l’idea di andarcene prossimamente, probabilmente non in Italia ma vedremo. Sia mia sorella e mio fratello lavorano in Italia e hanno un buon tenore di vita, ora smettiamolo di pensare che tutti in Italia fanno la fame. 
 
Consiglieresti ad altri di partire per Londra/Regno Unito e per quali motivi? 
Ora no con la Brexit decisamente no. In ogni caso una buona esperienza per qualche anno per i giovani giovani ma non per rimanere tutta la vita, se potete evitarlo. Oppure un buon posto per gli imprenditori. Per i comuni mortali ci sono posti migliori. Non vi dico quanti amici avevo che amavano questo paese alla follia e piano piano se ne sono andati via tutti. 
 
Potresti dare due consigli utili a chi deve ancora partire? 
Non credete a tutti coloro che sbraitano che qua esiste meritocrazia e non tutti hanno grandi opportunità
[fluentform id=”9″]

Puoi anche tu raccontare la tua esperienza nel Regno Unito, la tua opinione, segnalare qualche evento o qualcosa che potrebbe interessare altri italiani. 

Lascia un commento

Rispondi

I più venduti
OffertaBestseller No. 1 Dizionario giurieconomico. English-italian, italiano-inglese. Con voci dell'american english
OffertaBestseller No. 2 Italian-English Bilingual Visual Dictionary with Free Audio App
Bestseller No. 3 English Mistakes Italians Make (English Edition)

Ultimo aggiornamento 2021-11-30 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

L'esperienza di Luisa, laureata italiana che lavora nel marketing
- Unknow (22)
Carlo, manager a Londra, dice che non bisogna comportarsi da italiani
Nuovi sviluppi Brexit- finalmente garantiti diritti cittadini comunitari in UK
Simona racconta la sua esperienza di lockdown nel nord d'Inghilterra
Aprono le frontiere e diversi italiani sono pronti a partire per Londra
My Post (5)
Non trovo lavoro a Birmingham
My Post
"L'Inghilterra non è il paradiso, la vita è durissima"
A Londra abbiamo corruzione o democrazia?
Beppe...prima barista e ora lavora nei media
La polarizzazione delle opinioni tra gli italiani nel Regno Unito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: