“Non mi posso lamentare di niente, tutto ha funzionato alla perfezione”

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Cerchiamo di dare la parola a tutti e pubblichiamo anche esperienze completamente diverse dalle nostre. Queste testimonianze riflettono solo l’esperienza ed opinione di chi l’ha scritta Se vuoi anche tu aggiungere la tua testimonianza puoi farlo compilando il modulo qui sotto. Ci riserviamo il diritto di non pubblicare testimonianze. Se decidi di condividere la tua esperienza puoi anche scegliere di inviare una tua foto che sarà pubblicata nel tuo articolo, troverai il modulino per caricare la tua foto qui sotto. Inviando il modulo qui sotto acconsenti a pubblicare la tua testimonianza su questo sito

Quando sei venuto/a a Londra/Regno Unito?
quasi 2 anni

tower

Come hai cercato una sistemazione fissa e hai avuto problemi?
annunci, mai avuto problemi

Come hai cercato lavoro?
principalmente internet

Foto: © Copyright Robert Lamb and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Quanto tempo ci hai messo a trovare il tuo primo lavoro?
3 settimane

Quale e’ stato il tuo primo lavoro? E che lavoro stai facendo adesso?
lavoro nel settore pubblicitario

Che tipo di esperienza di lavoro o titoli di studio avevi all’arrivo?
disegnatore grafico

Come era il tuo inglese scritto e parlato al tuo arrivo?
molto buono

Come definiresti la tua esperienza a Londra/Regno Unito fino ad ora? E per quali motivi?
non mi posso lamentare di niente, tutto ha funzionato alla perfezione. mi trovo bene sul lavoro, per le amicizie, lo stile di vita, nessuna nostalgia dell’Italia. Dimenticavo gli stipendi che sono ottimi. 

Consiglieresti ad altri di partire per Londra/Regno Unito e per quali motivi?
no, solo se hanno qualcosa da offrire e parlano bene inglese. Si sentono italiani scontenti che si lamentano ma sono sempre persone che sono venute senza parlare inglese, hanno lavorato in nero e affittano non in regola. Si lamentano di avere avuto problemi, di essere sfruttati e pagati poco e che le case fanno schifo. Ti credo, se fanno le cose illegali incontreranno solo farabutti e sfruttatori. In Italia si lamentano che trovano solo lavoro in nero e vengono a Londra, posto che offre lavoro in regola a palate e meritocrazia e vengono a lavorare in nero. Allora sono proprio loschi e disonesti di natura scusate, non è colpa dell’Italia, ma loro. Preferisco che queste persone non vengano, dai fanno solo sembrare l’Italia un paese di disonesti e delinquenti. 

“Faccio la vita che avrei sempre voluto fare”

Potresti dare due consigli utili a chi deve ancora partire?

Quello detto sopra, venire con una professione e un buon inglese o non venire proprio.

Queste sono risposte al nostro sondaggio e non necessariamente sottoscriviamo a ciò che viene detto, pubblichiamo le risposte per dover di cronaca e per dare la parola a tutti

Se vuoi anche tu un lavoro a Londra o nel Regno Unito, leggi qui

Puoi anche tu compilare questo sondaggio qui sotto

 

Puoi anche tu raccontare la tua esperienza nel Regno Unito, la tua opinione, segnalare qualche evento o qualcosa che potrebbe interessare altri italiani. 

Partecipa anche tu!

Rispondi

Commenti recenti
I più venduti
OffertaBestseller No. 1 Italian-English Bilingual Visual Dictionary with Free Audio App
Bestseller No. 3 Easy learning italian: Trusted support for learning

Ultimo aggiornamento 2022-01-22 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

- Unknow (18)
Liliana è rimasta stupita dalla facilità di integrazione a Londra
Prodotti alimentari italiani a Londra; dove trovarli, guarda la cartina
un'italiana a Londra (2)
"Se hai voglia di fare qui le opportunità sono infinite"
Gli inglesi fanno apposta a parlare veloce per farci dispetto!
- Unknow (21)
Antonella dice che a Londra si vive per lavorare
28423676_smartphone-news-template
Vita notturna a Londra descritta da una lettrice
28423676_smartphone-news-template
Giacomo scrive: "Credo che la Gran Bretagna abbia lavorato bene"
- Unknow (8)
Sandro consiglia di partire per Londra ma non per il resto d'Inghilterra
Parto il 17 luglio per dare un futuro al mio bimbo
"Ora voglio tornare in Italia speranzoso di vedere grossi cambiamenti"
Torna su
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: