“Non riesco a farmi dare il contratto di lavoro dal mio datore”
“Non riesco a farmi dare il contratto di lavoro dal mio datore”

greenwichDa quanto tempo sei a Londra/UK e come ti trovi?

Sono a Londra da 4 mesi insieme alla mia compagna e non ci troviamo molto bene. Il costo della vita e’ altissimo gli affitti da capogiro, un paese evoluto di prima facciata ma che dietro nasconde parecchi diasagi sociali dove la maggior parte dei giovani non socializza se non si sballa.

Che aspettative/piani avevi al momento della partenza?

Aspettative alte dato che ho tutte le qualifiche necessarie per lavorare nella CE come meccanico di veicoli leggeri.

Quanto pensi di rimanere e se vuoi andare via, dove andresti?

Non più di un anno se continua così e comunque tornerei in Italia.

Che lavoro fai e come l’hai trovato?

Sono un meccanico di veicoli leggeri ho trovato lavoro contattando direttamente l’azienda alla quale ho inviato il mio CV, sono stato ricontattato ed un giorno dopo il colloquio ero già a lavoro.

Che tipo di lavoro volevi?

Quello che sto facendo ora.

Foto: © Copyright Ron Hann and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

In base alla tua esperienza, consiglieresti ad altri di venire a Londra/UK e perche’?

Se hanno soldi da spendere come investimento per partire e venire in UK  per farsi sfruttare  la consiglierei e come!

In generale, quali sono i lati positivi della tua permanenza a Londra/UK?

I servizi funzionano perfettamente tutto evoluto dal punto di vista tecnologico.

Sempre in generale, quali sono invece i lati negativi?

Non riesco a farmi dare il contratto di lavoro dal mio datore che nella prima settimana mi ha fatto lavorare 78 ore senza nemmeno darmi una giustificazione.
Ho dovuto comprare tutta l’attrezzatura necessaria per lavorare  dalle scarpe alla divisa dagli attrezzi alle chiavi inglesi qualsiasi cosa e questa roba costa tantissimo. La compagnia non fornisce nulla nessuna officina in UK compresa i grandi marchi di assistenza automobilistica forniscono chiavi o attrezzi ai propri operai e questa cosa fa veramente ridere oltre che vergognosa.
Ancora oggi non sono riuscito ad aprire un conto in banca perché ogni volta è una scusa nuova. Prima devi avere le bollette intestate a tuo nome poi devi avere la lettera del tuo datore di lavoro poi il codice fiscale, questo perché la maggior parte degli inglesi sono malpagatori e vanno sotto zero con i conti quindi ci rimettono come al solito tutti.

 

Se  abiti in UK e vuoi anche tu raccontare la tua esperienza puoi compilare questo breve questionario

Queste sono risposte al nostro sondaggio e non necessariamente sottoscriviamo a ciò che viene detto, pubblichiamo le risposte per dover di cronaca e per dare la parola a tutti

Commenta

  Subscribe  
Notificami