CONDIVIDI

Ho imparato l’inglese prima a scuola, dove ci insegnavano soprattutto la grammatica ma male non faceva e poi leggendo i testi di canzoni e riviste di moda come Cosmopolitan

Leggevo ben sopra il mio livello reale e sottolineavo tutte le parole che non sapevo che guardavo sul dizionario e cercavo di memorizzare. Imparare nuovi vocaboli in questo modo era molto più facile.

Secondo me youtube ha una fonte inesauribile di idee per migliorare il proprio inglese, ci sono vere e proprie lezioni di insegnanti, alcuni pure bravissimi, che si possono anche riguardare a piacimento.

Ci sono anche documentalondonri, telefilm e film. Ai primi tempi i documentari sono probabilmente la cosa migliore, tendono a parlare chiaramente e non ci sono molte inflessioni dialettali. Una volta ci si sente sicuri vale la pena passare ai film e telefilm. È bene differenziare quelli americani da quelli inglesi, i due accenti sono molto diversi.

Parlare è un discorso diverso, ascoltare telefilm e documentari non serve a migliorare il parlato, per farlo dovete trovare modi di conversare. Se abitate in Italia, in un posto frequentato molto da turisti potete trovare le opportunità per parlare un pochino. Avevo trovato tramite un annuncio,  una ragazza alla pari inglese che cercava qualcuno per avere lezioni di italiano in cambio di lezioni di inglese, molto utile. Ci incontravamo due volte alla settimana.   Sul web ci sono tanti modi per fare language exchange gratuita e vi giuro che dopo un paio di mesi di esercizio si notano i miglioramenti.

In poche parole l’inglese si impara bene anche senza spendere tanti soldi in corsi e lezioni private, occorre solo avere volontà, tempo e un po’ di iniziativa per cercarsi i momenti di apprendimento.

Michela

Se vuoi raccontare la tua esperienza e dare dei consigli puoi farlo usando il modulo qui sotto