Olio essenziale di coriandolo; a cosa serve e come usarlo

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Tabella dei Contenuti

L‘olio essenziale di coriandolo è ottenuto dai semi dei frutti maturi e dalle foglie.

Storia e informazione dell’olio essenziale di coriandolo

Il coriandolo, è originario dell’area Mediterranea. La pianta cresce fino ad un’altezza di circa 1 metro e ha piccoli fiori bianchi che sviluppano semi di colore verde. Il coriandolo è anche chiamato  prezzemolo Cinese.
L’uso di coriandolo risale al 5000 B. C., una delle piante mediche più antiche
I Cinesi utilizzavano il coriandolo 3000 anni B.C. e credevano che nel seme si trovava il potere dell’immortalità.
 Nella medicina Ayurvedica, il coriandolo è usato per alleviare costipazione e aiutare a dormire.I Medici greci e Romani, tra cui Ippocrate, facevano diverse medicine con il coriandolo. I Romani lo usavano anche come spezia e per conservare la carne o dare più sapore al pane.
Gli egiziani invece lo aggiungevano al vino per renderlo più forte. Mentre nel Medioevo si credeva che fosse un afrodisiaco e quindi veniva aggiunto in pozioni d’amore. Veniva anche messo sulle cosce di partorienti per facilitare il parto.
Nel nord Europa in particolare una zuppa fatta di olio e foglie di coriandolo dovrebbe aiutare a ritrovare forze ed energia dopo una malattia.
Nella medicina Cinese i semi di coriandolo sono usato per fermare emorragie e per le emorroidi. Altrimenti l’erba di coriandolo viene usata contro la nausea e l’indigestione
I semi producono fino al 1% di olio essenziale che viene anche usato
in profumeria, nei dolciumi e cioccolato, nella birra e in diversi liquori.

Usi pratici dell’olio essenziale di coriandolo

Migliora la digestione e riduce la flatulenza, rinforza e tonifica stomaco
Allevia il dolore

Proprietà dell’olio essenziale di coriandolo

Abortivo, analgesico, anestetico, antibatterico, anti-infiammatorio, antimutageno, antiossidante, antireumatico, antispasmodico, antitumorale, aperitivo, afrodisiaco, calmative, cardiotonico, carminative, deodorante, depurativo, disintossicante, diaforetico, digestivo, diuretico, emmenagogo, febbrifugo, nervino, rinfrescante, rigenerante, rivitalizzante, stimolante (sistema circolatorio), stomachico, tonico, energizzante, riscaldamento
Si usa applicandolo sulla pelle diluito in un olio vettore, nella vasca da bagno, in un diffusore, inalatore, spruzzato se misto in acqua o in olio per massaggi.
Attenzione: Usarlo solo in piccole quantità.
close

🕶 Rilassati!

Iscriviti per ricevere le nostre ultime notizie direttamente nella tua casella di posta.

Non ti invieremo mai spam né condivideremo il tuo indirizzo email.
Scopri di più nella nostra Informativa sulla privacy.

Benessere (6)
Scegliere gli oli essenziali; cose da sapere
olio essenziale di legno di cedro
Olio essenziale di legno di cedro; come usarlo e a cosa serve
Benessere (12)
Olio essenziale tea tree dove comprarlo e a cosa stare attenti?
Benessere (31)
Olio essenziale di dragoncello, come usarlo e a cosa serve
olio essenziale di lime
Olio essenziale di lime; proprietà e cose da sapere
Untitled design (97)
Ricette di aromaterapia per rilassarvi velocemente