Londra, 37 milioni di passeggeri sono saliti sulla metropolitana senza mascherina

The Evening Standard ha gli ultimi dati sull’uso delle mascherine nella metropolitana di Londra che mostrano che nei 94 giorni tra il 19 luglio e il 21 ottobre, a 364 persone è stato impedito di salire su un treno o di entrare in una stazione TfL e a 119 è stato chiesto di lasciare un treno o una stazione TfL.

Negli ultimi anni, circa 170 milioni di passeggeri hanno viaggiato sulla metropolitana, il cui numero di passeggeri sta salendo vicino al 60% dei livelli pre-pandemia. La ricerca di TfL afferma che il 22% dei passeggeri non indossa la mascherina. Anche se sembra che il numero di passeggeri senza mascherina sia più alto ciò significa che almeno 37 milioni di passeggeri hanno viaggiato senza mascherina. Spesso in treni affollati.

Il problema principale per i trasporti di Londra è che anche se il sindaco di Londra ha chiesto l’obbligo di mettere la mascherina sui trasporti pubblici, Boris Johnson ha tolto l’obbligo legale di metterla e quindi il personale della metropolitana di Londra non può fare molto se uno non indossa la mascherina. Ha effettivamente ancora il potere di non far entrare qualcuno che non la indossa, ma non può chiamare la polizia e la maggioranza del personale non se la sente di bloccare persone che non la indossano.

Boris Johnson non crede nell’imposizione degli obblighi, infatti all’incontro sul clima a Glasgow è stato fotografato diverse volte senza mascherina, nonostante ci sia l’obbligo legale di metterla in Scozia.

1 commento su “Londra, 37 milioni di passeggeri sono saliti sulla metropolitana senza mascherina”

  1. E fan bene a non essere pecoroni come gli italiani, tanto alla fine tutti i liberi ma non hanno più morti dell’Italia e allora dai tanto vale vivere questa vita

Rispondi

Torna su