Quando sei venuto/a a Londra/Regno Unito?

Nel novembre 2016

Come hai cercato una sistemazione fissa e hai avuto problemi?

ho cercato e trovato, chi cerca sempre trova

Come hai cercato lavoro?

porta  a porta
 Quanto tempo ci hai messo a trovare il tuo primo lavoro?

3 ore

Che tipo di esperienza di lavoro o titoli di studio avevi all’arrivo?
laureato in scienze aziendali

Come era il tuo inglese scritto e parlato al tuo arrivo?

Scolastico

Quale e’ stato il tuo primo lavoro? E che lavoro stai facendo adesso?

[amazon_link asins=’B01DKQIDFO’ template=’ProductAd’ store=’londr-21′ marketplace=’IT’ link_id=’ef1f464d-13b2-11e7-9742-fb712d674744′] inizialmente come aiuto cucina, ora lavoro in un callcentre

Come definiresti la tua esperienza a Londra/Regno Unito fino ad ora? E per quali motivi?

Fino a questo punto molto buona, ho una casa, un lavoro, ho fatto nuovi amici facilmente e guadagno abbastanza da non farmi mancare nulla. Credo di aver preso una buona decisione e ora a Londra vivo meglio di come vivevo in Italia

londonConsiglieresti ad altri di partire per Londra/Regno Unito e per quali motivi?

Certamente! Ora mi sembra il momento buono per venire e costruirsi un futuro a Londra. Ovunque cercano lavoratori sia qualificati che non e gli stipendi sono proprio buoni. Anche se i primi mesi possono essere difficili, a Londra ci si sistema molto velocemente e le cose possono solo andare sempre meglio

 Potresti dare due consigli utili a chi deve ancora partire?

Non fatevi troppe domande e partite subito, l’unica cosa che vi serve sono un biglietto di andata e i soldi per vivere fino al primo stipendio

Queste sono risposte al nostro sondaggio e non necessariamente sottoscriviamo a ciò che viene detto, pubblichiamo le risposte per dover di cronaca e per dare la parola a tutti

Se vuoi anche tu un lavoro a Londra o nel Regno Unito, leggi qui

Puoi anche tu compilare questo sondaggio qui sotto

12 Commenti

  1. Ma che vi inventate?! Ma smettetela per favore, che poi la gente ci crede! Anche io vivo e lavoro nel “Regno Unito”, ma questo perché son venuto prima della fatidica data del 23 Giugno; ora come ora di “Unito” questo Paese non ha proprio niente, poi ovviamente fate di testa vostra, e miraccomando, riempite ‘sto buco di Paese e mantenete alta la reputazione eh!! Auguroni.

    • Che dovrebbe essere cambiato dal 23 giugno? A me sembra tutto uguale, lavoro non manca, esiste sempre una bellissima meritocrazia non capisco che problemi ti fai. Hanno anche detto che avranno sempre bisogno di lavoratori dalla UE, sei tu che ti inventi le cose secondo me o vivi in un mondo parallelo.

      • “Cosa dovrebbe essere cambiato dal 23 Giugno?” E già con questa frase iniziale Alida mi fai venire alla mente giusto un paio di domande: ma tu effettivamente ci vivi nel Regno Unito? E se sì, scusa se mi permetto, che lavoro fai?.. Mi piecerebbe credere di vivere in un mondo parallelo guarda, sono onesto, in questo momento preferirei. Tutto “sembra” continuare come se niente fosse cambiato nella mia vita dopo il 23 Giugno, ma io con gli inglese ci ho effettivamente a che fare, e scambio con loro opinioni molto spesso anche on-line, forse sbaglio e ancora meglio: in realtà quello ad essere cambiato sono io, tutto il resto è solo la mia immaginazione..e sì, questo sembra proprio “il momento giusto” per venire nel Regno Unito.

  2. Ma che vi inventate?! Ma smettetela per favore, che poi la gente ci crede! Anche io vivo e lavoro nel “Regno Unito”, ma questo perché son venuto prima della fatidica data del 23 Giugno; ora come ora di “Unito” questo Paese non ha proprio niente, poi ovviamente fate di testa vostra, e miraccomando, riempite ‘sto buco di Paese e mantenete alta la reputazione eh!! Auguroni.

    • Che dovrebbe essere cambiato dal 23 giugno? A me sembra tutto uguale, lavoro non manca, esiste sempre una bellissima meritocrazia non capisco che problemi ti fai. Hanno anche detto che avranno sempre bisogno di lavoratori dalla UE, sei tu che ti inventi le cose secondo me o vivi in un mondo parallelo.

      • “Cosa dovrebbe essere cambiato dal 23 Giugno?” E già con questa frase iniziale Alida mi fai venire alla mente giusto un paio di domande: ma tu effettivamente ci vivi nel Regno Unito? E se sì, scusa se mi permetto, che lavoro fai?.. Mi piecerebbe credere di vivere in un mondo parallelo guarda, sono onesto, in questo momento preferirei. Tutto “sembra” continuare come se niente fosse cambiato nella mia vita dopo il 23 Giugno, ma io con gli inglese ci ho effettivamente a che fare, e scambio con loro opinioni molto spesso anche on-line, forse sbaglio e ancora meglio: in realtà quello ad essere cambiato sono io, tutto il resto è solo la mia immaginazione..e sì, questo sembra proprio “il momento giusto” per venire nel Regno Unito.

  3. Effettivamente sono d’accordo con Gianmaria, anche se sono un po’ meno drastica… Comunque è anche la mia impressione che cerchino di fare tutto il possibile per mandarci via… Chi ha scritto la sua esperienza qui sopra è appena arrivato da 4 mesi, e quindi è normale che sia ancora così entusiasta… io dopo 9 anni lo sono molto meno, anche se ringrazio l’UK di avermi dato delle possibilità che in Italia non avevo avuto. Però dopo il voto a favore del Leave molte cose cambieranno, e noi non abbiamo ancora visto i primi cambiamenti… che non credo saranno a nostro favore…

  4. Effettivamente sono d’accordo con Gianmaria, anche se sono un po’ meno drastica… Comunque è anche la mia impressione che cerchino di fare tutto il possibile per mandarci via… Chi ha scritto la sua esperienza qui sopra è appena arrivato da 4 mesi, e quindi è normale che sia ancora così entusiasta… io dopo 9 anni lo sono molto meno, anche se ringrazio l’UK di avermi dato delle possibilità che in Italia non avevo avuto. Però dopo il voto a favore del Leave molte cose cambieranno, e noi non abbiamo ancora visto i primi cambiamenti… che non credo saranno a nostro favore…

  5. Quelli che parlano male di Londra perché non se ne tornano in Italia?!?
    Si trovano male ma son lì da 10 anni…
    Coerenti caspita!!
    Fanno la figura dei migranti che sbarcano in Sicilia e si lamentano di chi li accoglie.
    Tutto il mondo è Paese proprio…

  6. Quelli che parlano male di Londra perché non se ne tornano in Italia?!?
    Si trovano male ma son lì da 10 anni…
    Coerenti caspita!!
    Fanno la figura dei migranti che sbarcano in Sicilia e si lamentano di chi li accoglie.
    Tutto il mondo è Paese proprio…

  7. Il problema non sono quelli che parlano male di Londra ma quelli che ne parlano bene facendo lavapiatti e operatori di call center parlando come se fossero diventati miliardari. Ma andate a cagare va.

  8. Il problema non sono quelli che parlano male di Londra ma quelli che ne parlano bene facendo lavapiatti e operatori di call center parlando come se fossero diventati miliardari. Ma andate a cagare va.

Commenta