oxford

Oxford, cosa vedere

Oxford è cresciuta su un guado dove il fiume Tamigi incontra il fiume Cherwell, qui il Tamigi non si chiama nemmeno Thames, ma Isis, un’abbreviazione del latino Thamesis.I primi studenti vennero qui nel XII secolo quando furono costretti a lasciare Parigi, all’epoca il principale centro accademico d’Europa.

Le occupazioni intellettuali allora erano principalmente religiose e, poiché la città aveva già un’abbazia agostiniana, divenne presto la sede principale del pensiero teologico del paese.

L’Università di Oxford è stata la prima del suo genere ed è diventata una parte fondamentale della cultura inglese per i secoli a venire. L’università originariamente consisteva in una scuola cattedrale, o college, che istruiva i sacerdoti, e una miriade di altri edifici, tra cui una piazza del mercato, una prigione e una chiesa universitaria.

L’Università di Oxford è composta da una varietà di college diversi, che competono tra loro per raggiungere i più alti standard accademici. Ogni college ha la sua storia diversa e offre ai visitatori un’opportunità unica di conoscere la storia dell’Università di Oxford.

Tuttavia, c’era una notevole tensione tra i cittadini e gli intellettuali e nel XIII secolo, nel tentativo di proteggere i propri studenti, l’università iniziò a costruire college: quadrangoli chiusi con grandi e robuste porte d’ingresso.

Ben presto, altri college, tra cui University (1249), Balliol (1263) e Merton (1264) furono fondati ed esistono fino ad oggi con il proprio stile individuale pur rientrando tutti sotto l’amministrazione dell’università.

I college di Oxford sono tutte istituzioni indipendenti, il che significa che hanno la libertà di stabilire i propri standard accademici e concentrarsi sulla fornitura di un’istruzione di alta qualità ai propri studenti. Ci sono anche un certo numero di scuole di specializzazione e istituti di ricerca.

Gli edifici attuali risalgono principalmente dal 1400 al 1800, con Mob Quad come il più antico dell’università. Il Balliol Collegeè stato fondato da John Balliol per penitenza. Era un posto per studenti poveri ed aveva lunghe file per entrare.

L’University College, ritenuto da alcuni fondato da Alfredo il Grande, fu creato nel 1249, ma gli attuali edifici del college sono per lo più del 1600.

Uno dei college più belli della città, Christ Church, fu fondato nel 1525 come Cardinal College da Thomas Wolsey e fu rifondato come Christ Church nel 1546 da Enrico VIII dopo che Wolsey era caduto in disgrazia.

oxford

Un altro splendido college che vale la pena visitare è il Magdalen College, che ha ampi terreni che includono una passeggiata lungo il fiume, un parco dei cervi, tre quadrangoli e una serie di splendidi prati ben curati. Molti dei college hanno giardini incantevoli e tranquilli, alcuni aperti al pubblico in vari orari, e i parchi universitari sono un luogo perfetto per una passeggiata in qualsiasi momento.

Oltre agli edifici del college, Oxford ha molti posti interessanti e magnifici da esplorare. All’incrocio centrale della città, chiamato insolitamente Carfax e probabilmente derivato dal latino per quattro bifore, si trova una torre, Torre Carfax, che è tutto ciò che resta della Chiesa di San Martino del XIV secolo.

L’Università di Oxford ospita numerosi musei e gallerie di fama mondiale. La Radcliffe Camera, uno dei monumenti più noti dell’università, è una torre a forma esagonale costruita tra il 1737 e il 1749 su progetto di James Gibb che ospita una scala a chiocciola che conduce a una piattaforma panoramica e a un osservatorio.

Primo esempio in Inghilterra di sala di lettura rotonda, questo splendido edificio a cupola serve ancora a questo scopo per la Biblioteca Bodleiana. Questa biblioteca contiene oltre cinque milioni e mezzo di libri ed è una delle più grandi biblioteche del mondo la più antica biblioteca universitaria in funzionamento continuo. Il Clarendon Building, ex sede della Oxford University Press, fa ora parte della Bodleian Library e anche in questa parte della città si trova il Bridge of Sighs, parte dell’Hertford College e una copia del XIX secolo del ponte originale di Venezia.

oxford

Dal 1664 al 1668, Christopher Wren, professore di astronomia all’Università di Oxford, progettò e costruì un teatro in stile ispirato all’epoca romana che viene usato ancora The Sheldonian Teatre. L’Ashmolean Museum è stato originariamente istituito nel 1683 ed è il più antico museo del paese. Originariamente era stato istituito per ospitare la collezione dei John Tradescants, padre e figlio. In questo museo di fama internazionale sono esposte collezioni archeologiche provenienti da Gran Bretagna, Europa, Egitto e Medio Oriente; Antichi maestri italiani, olandesi, fiamminghi, francesi e inglesi; Arte dell’Estremo Oriente, ceramiche e lacche e bronzi cinesi. L’Ashmolean Museum, intitolato a Elias Ashmole, presenta molti oggetti della Guerra Civile, tra cui la maschera mortuaria di Cromwell, il suo orologio, gli speroni di Re Carlo e una collezione di monete, tra cui la famosa corona di Oxford e una moneta da £ 3 coniata da Carlo.

Nel Museo di Storia della Scienza, una notevole collezione di primi strumenti scientifici comprende la lavagna di Einstein e un grande microscopio d’argento realizzato per Giorgio III.

In uno splendido edificio vittoriano vicino all’area scientifica dell’Università, il Museo dell’Università espone i resti di un dodo e una massa di resti fossili di dinosauri. APitt Rivers Museum, con la sua interessante collezione di bottiglie di streghe, totem e altro, provenienti da tutto il mondo. Mgli utenti apprezzeranno la Bate Collection of Historical Instruments, la collezione più completa in Gran Bretagna di strumenti a fiato, ottoni e percussioni europei.

L’Oxford Botanic Garden si trova lungo il fiume Tamigi, di fronte al Magdalen College. Fu fondato nel 1621, quando le piante erano praticamente l’unica fonte di medicina, ed era un giardino didattico dove le piante coltivate venivano studiate per il loro uso medicinale e scientifico.

Oggi, il giardino contiene 8.000 specie di piante nei suoi 4,5 acri, inclusa la collezione nazionale di euforbie. Fuori dall’ingresso c’è un roseto che commemora il lavoro degli scienziati di Oxford nella scoperta e nell’uso della penicillina.

Uno dei modi migliori per vedere le attrazioni di Oxford è fare un tour a piedi, che ti permetterà di vedere alcuni dei luoghi più famosi, come la Magdalen Tower, la Bodleian Library e lo Sheldonian Theatre. Puoi anche fare un giro in barca della città, che ti permetterà di vedere alcuni dei ponti più famosi di Oxford, come l’Oxford University Bridge e il Mill Bridge.

Rispondi

Torna su