Finalmente riapre la Great Pagoda di Kew Gardens

Da decenni la famosa Pagoda di Kew Gardens era solo aperta in occasioni speciali essendo considerata a rischio. Negli ultimi sei anni però è stata completamente restaurata a come era un tempo e riapre al pubblico dal 5 aprile 2019. Si potrà nuovamente salire i 253 gradini e avere ottime viste di Londra e del Tamigi.

La famosa Great Pagoda fu costruita nel 1762 da Sir William Chambers, ispirato da un viaggio in Oriente quando era giovane.

In effetti è una costruzione abbastanza semplice alta 50 metri con una base di 15 metri, ma allora era in piena moda rococò con una passione per tutte le cose cinesi ed era molto adornata.

In particolare c’erano 80 draghi di legno estremamente vistosi e dorati.  Negli anni seguenti furono molto ammirati.

I draghi sparirono una ventina di anni dopo, si dice per ripagare i debiti del principe erede al trono. Ora Kew Gardens ha rifatto la pagoda come era originariamente con 80 draghi di legno.   Il video qui sotto vi racconta brevemente la storia della Pagoda.

Altre notizie da Londra e Gran Bretagna

Alla metropolitana di Londra mancano 2 miliardi di sterline all’anno

Transport for London (TfL) sta affrontando un deficit di finanziamento fino a 2 miliardi di sterline ogni anno a causa del Covid-19, secondo un nuovo rapporto. A differenza di quasi tutti i trasporti cittadini al mondo i trasporti pubblici di Londra non sono sovvenzionati dal governo. Nel 2018 il governo aveva tagliato ulteriormente le sovvenzioni rendendo TfL praticamente autosufficiente. I ricavi dei biglietti e della congestion charge dovevano assicurare abbastanza guadagni per operare senza problemi.  Purtroppo con la pandemia sono crollate le entrate sia dei biglietti che della congestion charge e in poco tempo TfL ha dovuto chiedere soldi al […]

0 comments

Foto di ballerine che diventano parte di Londra

Abbiamo già parlato di questo fotografo, si tratta ancora una volta di Luke Agbaimoni  che non solo fotografa la metropolitana di Londra, ma ora ha un nuovo progetto che si chiama Shapes of the City Anche questo progetto si basa su Londra e questa volta esplora le interazioni tra l’architettura e la danza e lo yoga. È un modo di rivedere certe forme che vediamo quando giriamo per Londra e magari non ci facciamo nemmeno caso.  Da Notting Hill, alla metropolitana di Londra a Greenwich e persino il London Eye passando da King’s Cross, un modo per riscoprire le forme […]

0 comments

Stiamo assistendo alla fine dell’egemonia di Londra?

Alcuni commentatori ritengono che sia il COVID come la Brexit hanno accelerato il declino di Londra. Altri invece vedono Londra rialzarsi gloriosamente dopo il lockdown e non vedono danni duraturi causati dalla Brexit. Poi ci sono tanti che hanno opinioni che sono una via di mezzo, è innegabile che la CIty di Londra ha un impatto negativo dalla Brexit, visto che non hanno raggiunto nessun accordo e quindi si trova tagliata fuori dalla finanza dell’ Unione Europea.  Su The Evening Standard troviamo un articolo di Jonn Elledge che non solo racconta come Londra ha avuto successo negli ultimi 30 o […]

0 comments
admin
Autore per pagine generiche e di informazione

Commenta

You may also like

More in Londra