Painswick nei Cotswolds

Painswick nei Cotswolds deve essere inclusa in una visita in questa regione, non per niente viene chiamata la Regina dei Cotswolds. Era una cittadina che prosperò con il commercio della lana soprattutto nel 1700.

Potete capirlo dal numero di ville e belle case che sono ancora presenti, a quei tempi c’erano ben 30 industrie tessili che non era poco per un posto di queste dimensioni. La caratteristica che si nota subito è che molti edifici sono stati costruiti con il calcare grigio chiaro estratto dalla collina vicino chiamata Painswick Hill.

Foto: © Copyright Derek Harper and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Potete visitare la chiesa di St Mary’s che risale al 1300, era stata molto danneggiata durante la Guerra Civile nel 1600 e in seguito da un incendio e un fulmine. Fu poi restaurata male nel 1800 e ora l’interno è piuttosto deludente. L’esterno è un esempio di gotico perpendicolare inglese, ovvero un tardo gotico.

Ma il cimitero della chiesa si merita una visita infatti nel 1700 furono piantati 99 tassi, si dice che ogni volta che cercarono di piantarne il centesimo questo si seccasse o secondo la leggenda qualcosa morisse per via di una maledizione del diavolo stesso.

Nel 2000 un tasso fu donato al cimitero di St Mary’s e qui tutti si preoccuparono ma l’albero fu piantato e per sette anni ci furono 100 tassi fino a quando uno dei vecchi tassi improvvisamente cadde e i tassi ritornarono ad essere 99. In ogni caso potete vedere le 33 tombe molto ornate risalenti agli anni del boom del commercio della lana. I soldi non mancavano e questi si nota anche in come venivano trattati i morti.

Altri edifici interessanti includono Court House, dove il re Carlo I trascorse una notte nel 1643 prima di partire per l’assedio di Gloucester, e l’ufficio postale, risalente al 1400 e l’unica casa sopravvissuta con cornice in legno della città.

Nel parco della Painswick House una villa dell’inizio 1700, troverai il giardino rococò di Painswick, che è un giardino del 1700 restaurato con piante provenienti da tutto il mondo e un labirinto.

I famosi tassi del cimitero

Foto: © Copyright Derek Harper and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Appena fuori Painswick, a Cranham, troverai anche il Prinknash Abbey Park che include un monastero attivo, una cappella, una replica di un mosaico romano, un negozio di articoli da regalo e una sala da tè. I monaci benedettini dell’isola di Caldey si trasferirono qui nel 1928, ora non occupano più la vecchia casa, essendosi trasferiti nel nuovo imponente monastero nel 1972. La cappella dell’abbazia è aperta tutti i giorni per solitudine e contemplazione. Parte dei giardini dell’abbazia sono dedicati al Prinknash Bird & Deer Park, dove i visitatori possono nutrire e accarezzare daini e ammirare tanti uccelli, i pavoni e le capre pigmee africane.

Ci sono anche tante passeggiate in campagna e collina che puoi fare da Painswick se ti piace camminare. Oppure puoi passeggiare per gli stretti vicoli della cittadina. L’unica cosa che può essere fastidiosa è che tanti hanno avuto la tua stessa idea e i vicoli possono essere eccessivamente affollati.

Come arrivare a Painswick nei Cotswolds?

Arrivarci da Londra o altre parti dell’Inghilterra con i mezzi pubblici può essere complicato. Da Londra per esempio bisogna arrivare a Swindon e poi prendere due autobus. Ma generalmente chi visita Painswick sta facendo un soggiorno nei Cotswolds e non una gita di un giorno da Londra.



Booking.com

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.